Frasi storiche – Sopra il giorno di dolore che uno ha: Baggio, Messi, Gattuso, Di Biagio, Delvecchio

Frasi storiche – Sopra il giorno di dolore che uno ha: Baggio, Messi, Gattuso, Di Biagio, Delvecchio

Vieri, in una intervista a Dazn, confessa di non riuscire a dimenticare il 5 maggio. Vi sono però altre date e altre eventi che hanno segnato la carriera di diversi colleghi. Non è l’unico campione ad avere brutti ricordi legati al calcio e alle sfide decisive perse. Bobo è in ottima e illustre compagnia.

di Redazione Il Posticipo

PARIGI 

“Ero tranquillo, sicuro di segnare. Stavo bene fisicamente e mentalmente. Calciai con tutta la forza che avevo, dritto per dritto. Ma calciai troppo bene. Se l’avessi sporcato un po’, quel tiro…” 

Da Usa 94 a Francia ’98. Altro mondiale, altra beffa che si consuma dagli undici metri. Nel 1998 l’Italia si gioca il quarto di finale contro la Francia ai calci di rigore. Il destino ancora una volta è avverso. L’ultimo rigore, quello calciato da Di Biagio, è un tiro secco e preciso. Anche troppo. Il pallone, dritto per dritto, si stampa sulla traversa. Su quel montante si infrangono i sogni di gloria degli azzurri. La Francia, tornerà poi ad agitare nuovamente i sonni azzurri, a un passo dal trionfo europeo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy