calcio

Frasi storiche – Si gioca troppo? I campioni annoiati dal calcio. Da CR7 a Batistuta

Quando il calcio non è passione, ma lavoro.

Redazione Il Posticipo

MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Cristiano Ronaldo of Manchester United looks on during the Premier League match between Manchester United and Newcastle United at Old Trafford on September 11, 2021 in Manchester, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)
MANCHESTER, ENGLAND - SEPTEMBER 11: Cristiano Ronaldo of Manchester United looks on during the Premier League match between Manchester United and Newcastle United at Old Trafford on September 11, 2021 in Manchester, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

"Essere me è noioso".

Cristiano Ronaldo, operaio specializzato del pallone. Con sforzi, sacrificio, passione e volontà è riuscito a coronare il proprio sogno. Diventare il miglior calciatore del mondo. Del resto, come ha ammesso anche lui, non si arriva a una certa età ai vertici senza la cultura del lavoro. Quando smetterà, però, come ha dichiarato a France Football, potrebbe scollegarsi da tutto. Staccare con il calcio e il mondo che lo ha reso celebre, ricco e importante. Non sarebbe il primo ad abbandonare questo mondo "rinnegandolo". Anzi.