FRASI STORICHE – Pablito, un ragazzo come noi fra triplette al Brasile e partitelle con i tassisti

Paolo Rossi, a dispetto di un nome che più comune non si può, ha unito un paese.

di Redazione Il Posticipo
paolo rossi

UN RAGAZZO COME NOI

 

VERONA, ITALY – MAY 29: Antonello Venditti attends the 2010 Wind Music Awards on May 29, 2010 in Verona, Italy. (Photo by Jacopo Raule/Getty Images)

“Paolo Rossi, era un ragazzo come noi”

Paolo Rossi, un nome che più comune non si può, ha unito un paese e l’ha portato in cima al mondo. Il cantautore romano lo ha citato in una delle sue canzoni, “Giulio Cesare” proprio per esaltarne l’umiltà di un calciatore eccezionale anche nella sua semplicità. Basti pensare che dopo aver vinto i mondiali e aver portato la coppa a Roma, Pablito, lo stesso Venditti e Tardelli si sono fermati a giocare in una stazione dei taxi a Trastevere, a pochi passi dalla casa del cantautore romano fino all’alba, quando l’edicolante li riprende perché erano le 5 del mattino…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy