Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

senza categoria

Frasi Storiche – Nainggolan fra tifosi, infanzia e legami

BOLOGNA, ITALY - SEPTEMBER 01:  Radja Nainggolan of FC Internazionale celebrates after scoring the opening goal during the serie A match between Bologna FC and FC Internazionale at Stadio Renato Dall'Ara on September 1, 2018 in Bologna, Italy.  (Photo by Claudio Villa - Inter/FC Internazionale via Getty Images)

Un calciatore in cerca di riscatto. Nainggolan può ritrovarsi a Cagliari. La sua storia dice che dove è amato, gioca bene.

Redazione Il Posticipo

CAGLIARI

 BRESCIA, ITALY - JANUARY 19: Radja Nainggolan of Cagliari Calcio gestures during the Serie A match between Brescia Calcio and Cagliari Calcio at Stadio Mario Rigamonti on January 19, 2020 in Brescia, Italy. (Photo by Emilio Andreoli/Getty Images)
—  

Cosa amo dei cagliaritani? È gente felice con niente. Ha difficoltà a trovare lavoro, fa tanto per ricevere poco, eppure è generosa, aperta, disponibile.

Cagliari, per Nainggolan, è stata e sarà di nuovo... casa. In Sardegna si è imposto all'attenzione del calcio che conta, spiccando il volo verso la capitale dove ha trovato la consacrazione come grande giocatore. Dopo una stagione non indimenticabile con l'Inter  si è rivalutato in una terra dove evidentemente è capace di esprimersi appieno. E forse per questo ha deciso di tornarci.

NINJA

 (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
—  

A me non ha regalato niente nessuno. Ho avuto un'infanzia difficile, mia madre ha tirato su me e mia sorella da sola. Giocare in una certa maniera è stato uno sfogo e il modo per far capire che non mi accontento mai.

Il belga deve rimettersi in forma dopo una stagione sinora largamente sotto le attese in maglia nerazzurra e ritrovarsi a Cagliari. La sua storia dice che dove è amato, gioca bene. E che vive come gioca. Una infanzia non esattamente facile lo ha spinto ad aggrapparsi al calcio non solo come sport ma anche come riscatto sociale. E correre dietro a palloni e ad avversari lo aiuta a sentirsi più leggero dal peso di un passato complicato. 

TIFOSI

BOLOGNA, ITALY - SEPTEMBER 01:  Radja Nainggolan of FC Internazionale celebrates after scoring the opening goal during the serie A match between Bologna FC and FC Internazionale at Stadio Renato Dall'Ara on September 1, 2018 in Bologna, Italy.  (Photo by Claudio Villa - Inter/FC Internazionale via Getty Images)
—  

Io non sono uno che ci tiene a essere amico dei tifosi. Credo che il tifoso debba sostenere la squadra, e non il giocatore.

Nainggolan fra le varie doti dentro e fuori dal campo, è un personaggio estremamente sincero. Il centrocampista non ha mai cercato di arruffianarsi le simpatie dei tifosi. Ritiene che baciare la maglia dopo essere appena arrivato in una squadra sia una presa in giro. E non ama neanche le dediche smielate alla gente. Il Ninja si fa apprezzare o contestare per quel che è perché ritiene che la maglia sia molto più importante di chi la indossa.

ERRORI

 LUGANO, SWITZERLAND - JULY 14: Carlos Junior (R) of FC Lugano is challenged by Radja Nainggolan of FC Internazionale during the pre-season friendly match between Lugano and FC Internazionale on July 14, 2018 in Lugano, Switzerland. (Photo by Emilio Andreoli - Inter/Inter via Getty Images)
—  

Lavoro a mille, consapevole che qualcosina fuori dal campo l'ho sbagliata. Un calciatore deve sapersi prendere delle responsabilità anche nella vita privata e da questo punto di vista so di essere in difetto, ma fa parte del mio carattere. 

Nainggolan sa anche essere molto onesto nel suo rapporto, non esattamente eccezionale, con la vita da atleta. Per sua stessa ammissione, il belga non è mai stato uno stinco di santo, concedendosi qualche strappo alla regola di troppo. I suoi eccessi sono finiti spesso in prima pagina. Ne è consapevole, ma spesso in campo è riuscito a farsi perdonare. A Cagliari lo aspettano con fiducia e affetto.

ROMA

 ROME, ITALY - OCTOBER 18: Radja Naiggolan (C) of AS Roma competes for the ball with AC Chievo Verona players during the Serie A match between AS Roma and AC Chievo Verona at Stadio Olimpico on October 18, 2014 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
—  

A me il romano piace perché ha sempre la battuta pronta, ti parla come se ti conoscesse da sempre, è molto sciolto. Mi somiglia. Per questo a Roma mi sono trovato così bene.

Nainggolan ha una peculiarità caratteriale. Se trova il feeling con l'ambiente, rende al massimo delle sue potenzialità. A Cagliari prima bene e poi benissimo. Idem a Roma dove è stato insostituibile prima con Garcia, poi con Spalletti e infine con Di Francesco. Molto amato anche dai tifosi, ha lasciato, al netto di qualche intemperanza caratteriale, un ottimo ricordo fra i sostenitori giallorossi. E ritrovando il suo vecchio allenatore in Sardegna potrebbe rendere il doppio.