calcio

Frasi storiche – Mazzoleni e gli altri, quando l’avversario è la malattia

Chi vive il calcio è spesso un idolo delle folle e come tali è percepito come invincibile, immune persino alle malattie. Per questo dichiarazioni come quella di Mazzoleni, che ha raccontato di quando ha continuato ad arbitrare nonostante il...

Redazione Il Posticipo

"Nel 2012 ho sconfitto il cancro. In Milan-Juve di Coppa Italia, l’8 febbraio 2012, ero a terra. Mia moglie Daiana mi prese per mano e mi convinse a continuare. Arbitrai Fiorentina-Udinese la domenica prima, il lunedì entrai all’Istituto dei Tumori di Milano per l’operazione e per il mercoledì rifiutai il cambio di designazione...

"Chi vive il calcio è spesso un idolo delle folle e come tali è percepito come invincibile, immune persino alle malattie. Per questo dichiarazioni come quella di Mazzoleni, che ha raccontato di quando ha continuato ad arbitrare nonostante il cancro, servono a ricordare a tutti che si ha pur sempre a che fare con degli uomini. Il fischietto, che ha da poco smesso di arbitrare, ha raccontato di come ha affrontato la malattia, un avversario complicato e subdolo. Ma alla fine...gli ha potuto sventolare il cartellino rosso! Come è accaduto a tanti altri protagonisti del mondo del pallone.

"

Potresti esserti perso