Frasi storiche – Maldini: “playboy o calciatore” con Sacchi. La lite con Capello. E l’esorcista per Ancelotti…

Frasi storiche – Maldini: “playboy o calciatore” con Sacchi. La lite con Capello. E l’esorcista per Ancelotti…

Certi amori non finiscono ma è possibile una pausa di riflessione… E Maldini, sebbene possa dismettere in giacca a cravatta, resta un rossonero doc.

di Redazione Il Posticipo

NEL NOME DEL PADRE

“Mio padre non ha preteso per me scorciatoie. A 10 anni arrivo al Milan e il tecnico chiede a mio padre: signor Maldini, dove lo faccio giocare? Ah, non so, veda lei. Se oggi sono quello che sono, il merito è suo”

Paolo Maldini. Per i tifosi è e resta Paolino, ma oggi il direttore tecnico del Milan è un uomo che ha alle spalle tante vittorie e un futuro che doveva essere da dipingere a colori, magari a forti tinte rossonere, come dirigente di successo. La sua storia, però, si lega indissolubilmente, a una generazione. Di Padre, in figlio. Maldini, sebbene nell’immaginario collettivo non sia più il “figlio di Cesare”, ma ha rovesciato i ruoli. Era “Cesare papà di Paolo”. Il legame fra i due è stato fortissimo. E Paolo non ha mai dimenticato quando sia stato importante il padre per la sua formazione umana, prima che sportiva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy