calcio

Frasi storiche: calcio e guerra. Chi l’ha vissuta, chi ha provato a fermarla

Redazione Il Posticipo

 

“Abbandoniamo le divisioni, deponiamo le armi e andiamo in Germania tutti uniti”.

Drogba ha quasi fermato una guerra. Nel 2005 la Costa D'Avorio riesce a qualificarsi per i Mondiali. Drogba, che in quel momento ha più carisma e popolarità di un Capo di Stato, cerca di porre fine al conflitto interno che sta insanguinando il paese. Alla fine le parole avranno anche effetto. Dopo la fine del Mondiale, tuttavia, il paese tornerà ad essere divorato dalle guerre intestine. Il centravanti però non si arrende. In una sfida di Coppa d'Africa, si gioca a Bouake, nella città roccaforte degli antigovernativi. E tutti sono uniti in nome dello sport.