FRASI STORICHE – I Mald…yansty: dai sogni di Cesare alle vittorie (e le liti) di Paolo. E Daniel…

Cesare, Paolo, Daniel. Una generazione che ha scritto la storia rossonera.

di Redazione Il Posticipo

NEL NOME DEL PADRE

MANCHESTER, ENGLAND – MAY 28: Captain Paolo Maldini if Milan lifts the trophy after winning the UEFA Champions League Final match between Juventus FC and AC Milan on May 28, 2003 at Old Trafford in Manchester, England. (Photo by Alex Livesey/Getty Images)

Mio padre non ha preteso per me scorciatoie. A 10 anni arrivo al Milan e il tecnico chiede a mio padre: signor Maldini, dove lo faccio giocare? Ah, non so, veda lei. Se oggi sono quello che sono, il merito è suo”

Paolo Maldini. Per i tifosi è e resta Paolino, ma oggi il direttore tecnico del Milan è un uomo che ha alle spalle tante vittorie e un futuro da dipingere a colori, magari a forti tinte rossonere, come dirigente di successo. La sua storia, però, si lega indissolubilmente, a una generazione. Di Padre, in figlio. Maldini, sebbene nell’immaginario collettivo non sia più il “figlio di Cesare”, ha rovesciato i ruoli a “Cesare papà di Paolo”. Il legame fra i due è stato fortissimo. E Paolo non ha mai dimenticato quando sia stato importante il padre per la sua formazione umana, prima che sportiva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy