calcio

FRASI STORICHE – Don Fabio e il Real: dalle scuse a Beckham, al peso di Ronaldo e il “No” di Mijatovic per Marcelo…

Capello e il Real, un rapporto complicato di odio e amore. Il tecnico italiano è stimatissimo per le vittorie che ha ottenuto, un po' meno dal punto di vista di come siano arrivate.

Redazione Il Posticipo

 LISBON, PORTUGAL - MAY 24: Marcelo of Real Madrid celebrates victory at the final whistle in the UEFA Champions League Final between Real Madrid and Atletico de Madrid at Estadio da Luz on May 24, 2014 in Lisbon, Portugal. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

"Era un diciottenne ancora acerbo, ma mi opposi alla richiesta di Fabio Capello perché ritenevo molto più utile, per Marcelo, restare per una stagione all'ombra di un maestro come Roberto Carlos".

Capello e il Real, un rapporto complicato di odio e amore. Il tecnico italiano è stimatissimo per le vittorie che ha ottenuto, un po' meno dal punto di vista di come siano arrivate. E nella sua doppia esperienza al Real ha lasciato più di qualche ricordo. La vicenda risale al 2007 quando Mijatovic deve gestire un calciatore di buone prospettive ma sconosciuto ai più. Marcelo. L'esterno sinistro piace, ma non entusiasma Fabio Capello. A suo avviso, sarebbe stato meglio cederlo per fargli accumulare minuti ed esperienza. E poi, nelle idee del tecnico friulano, il classico... gli faremo sapere. Mijatovic, però, si oppose:  riteneva di aver subito intravisto in Marcelo un surrogato di Roberto Carlos.

Potresti esserti perso