Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Francia, Villas Boas: “Fermarsi mi sembra una soluzione assolutamente logica”

L'allenatore dell'OM sposa la tesi che sia giusto fermare il campionato almeno sino al prossimo agosto.

Redazione Il Posticipo

Stop alla Ligue 1. Non si gioca. Stagione finita. Una scelta destinata a far discutere. Fra i primi a schierarsi, però, come riportato dal giornale L'Équipe c'è Villas Boas.  L'allenatore del Marsiglia ritiene che il governo abbia preso una scelta sensata. D

LOGICA - L'allenatore sposa dunque la linea del governo transalpino. Del resto Villas Boas era stato fra i primi a schierarsi contro gli assembramenti fuori dallo stadio sin da quando era ancora possibile giocare, sebbene a porte chiuse."Penso che sia una decisione logica perché ritengo sia ancora troppo presto per riprendere l'allenamento. Le condizioni di recupero, e in particolare il protocollo stabilito dai medici, erano molto difficili da attuare. Penso che questa scelta sia una cosa buona e giusta anche perché va nella direzione del rispetto che dobbiamo avere per le vittime di questo virus. Sia in Francia che nel mondo".

PROSPETTIVE - Lo stop ovviamente cambierà anche le prospettive del tecnico, che però ha già escluso un proprio futuro in Inghilterra. Il Marsiglia, al momento dello stop, è saldamente in zona Champions. "Parlerò con il club per vedere cosa succederà, dobbiamo capire se i risultati saranno approvati o meno. Fino alla fine del campionato, la classifica era quella. Questa sentenza solleva altri problemi, uno dei quali è decisivo e si basa sull'aspetto economico. I diritti tv. La sopravvivenza dei club dipende da questo. Ma la decisione del governo è logica, rispettosa di ciò che stiamo attraversando in questo momento. La cosa più importante è la salute. Credo che sia giusto proteggere tutti e le decisioni del governo vanno verso quella direzione. Tutti devono essere consapevoli del momento drammatico che stiamo vivendo".