Francia, la Lega riceverà un prestito garantito dallo Stato di 224,5 milioni di euro

Oltralpe il campionato si ferma, ma il calcio non rimane abbandonato a sé stesso.

di Redazione Il Posticipo

Stagione chiusa. In Francia i campionati si fermano, ma il calcio non rimane comunque abbandonato a sé stesso. La lega professionistica, secondo quanto riportato da Le Parisien, riceverà un prestito garantito dallo Stato per un importo abbastanza consistente: si parla di qualcosa come  224,5 milioni di euro.

AIUTO – Tutto è stato formalizzato dopo un’assemblea generale. Questo prestito, come spiega il quotidiano parigino, verrà aggiunto a quelli già contratti su base individuale da una dozzina di club di prima e seconda divisione per un importo di circa 100 milioni di euro. Tutti i club professionisti hanno votato per questo prestito che sarà erogato dalla Société Générale de Neuilly, la banca della Lega. Ai voti, solo il Nîmes si è astenuto. Lione e Paris FC hanno espresso riserve, ma alla fine hanno votato a favore. Questa decisione, di fatto, pone la parola fine al calcio per la stagione 2019/2020.  La Professional Football League ha definitivamente concluso i campionati francesi L 1 e L 2 .

PRESTITO – Il prestito erogato, secondo quanto riportato dal quotidiano francese, garantirà un minimo di sostenibilità. Il primo pagamento, di 84 milioni di euro, sarà erogato entro il mese di maggio. I restanti 159, 5 milioni invece finiranno nelle casse dei club nel mese di giugno. Questi 224,5 milioni di euro compensano di fatto, la risoluzione dei contratti con le due attuali emittenti del campionato.  A causa del mancato pagamento delle ultime fatture emesse dalle emittenti televisive, la direzione nazionale del controllo di gestione prevedeva una carenza di contanti di 234 milioni di euro al 30 giugno per tutti i club professionistici. Conti alla mano, dunque una boccata d’aria che aiuterà diverse società a respirare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy