Fra…piscina e pronto soccorso: l’originale protezione di Neres e Casemiro

Fra…piscina e pronto soccorso: l’originale protezione di Neres e Casemiro

I due brasiliani, dopo uno scontro fortuito, si sono procurati una ferita alla testa. E hanno sostituito il classico “turbante” con una cuffia…

di Redazione Il Posticipo

Brasile sconfitto dal Perù in amichevole a Los Angeles. Per la “bicolor” una magra rivincita dopo la finale di Copa America persa pochi mesi fa. Il gol di Abram ha deciso la partita che però è balzata alla cronaca anche per la gestione del doppio infortunio di Casemiro e Neres. Roba a metà fra…piscina e pronto soccorso. Entrambi, infatti, hanno giocato una parte del match indossando una cuffia da nuoto.

COLLISIONE – Tutto accade al trentesimo minuto del primo tempo. Su una rimessa dal fondo che spiove a centrocampo, i due sono andati sullo stesso pallone senza evidentemente accorgersi l’uno dell’altro. Scontro inevitabile con annessa ferita alla testa. Entrambi però hanno scelto una soluzione molto più originale rispetto al consueto “turbante” che si è soliti vedere su un campo di calcio. In Italia è un degli accessori più utilizzati da  Chiellini, che ormai non fa quasi più notizia per quanto spesso ( e senza alcun problema) gioca il match con una fasciatura in testa…

PISCINA – In questo caso, però, i due hanno optato per un qualcosa di diverso: sia Casemiro sia Neres  hanno usato una cuffia, modello…piscina. Una scelta che, al netto dell’ilarità generata dalla foto, in realtà si rivela molto utile. In primis, perché tiene ferma la medicazione aderendo perfettamente al capo. E poi evita anche un inutile quanto cruento (alla vista dei tifosi più impressionabili) “spargimento” di sangue. Certo, il look resta rivedibile ma l’effetto, anche dal punto di vista regolamentare e della sicurezza, è evidentemente apprezzabile.

Casemiro e Neres hanno chiuso l’incontro senza problemi. Anche se i tifosi, specie i più maliziosi, non si sono lasciati pregare e hanno colto al volo l’assist dell’accessorio per invitarne all’utilizzo anche Neymar. Ogni riferimento alla tendenza al “tuffo” dell’attaccante brasiliano, evidentemente, non sarà casuale…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy