calcio

Football’s coming home: l’Inghilterra torna al 1990 e sogna il 1966

Quante similitudini, ma anche quante differenze fra l'Inghilterra del 1990 e quella del 2018. Leoni "collegiali" contro Leoni da "pub", eccentrici e smisurati contro un gruppo...normale. Due facce della stessa nazione, che punta a riprendersi la...

Redazione Il Posticipo

Football's coming home. Gli inglesi, adesso ci credono davvero. L’Inghilterra centra un traguardo che non gli capita spesso. Solo tre volte, compresa questa, nella storia dei mondiali è finita fra le prime quattro. E senza mezze misure. Su o giù dal podio: primo posto nel 1966 e quarto nel 1990. E per chi volesse ostinarsi nella numerologia sono 28 anni che l’Inghilterra non centra le semifinali. E quasi il doppio, 52, dall’unico mondiale vinto. Questa Inghilterra ha già sfatato il tabù rigori.  E, a differenza di Italia '90, non incrocerà la Germania. La Croazia vista con la Russia non appare irresistibile. Eppure queste due "Inghilterre" hanno pochi punti in contatto. O meglio, rappresentano le due facce della stessa cultura british, sebbene siano molto differenti. Rude e operaia quella del 1990, fra birre, scazzottate e goliardia. Molto più “regale” questa che ha ancora la possibilità, fra l’altro, di indossare la corona.

Potresti esserti perso