Football Leaks: Odegaard, tre milioni di euro al padre compresi nel prezzo dell’acquisto…

Football Leaks: Odegaard, tre milioni di euro al padre compresi nel prezzo dell’acquisto…

Nuove rivelazioni di “Football Leaks”: questa volta le “gole profonde” del calcio hanno preso di mira il Real Madrid e il trasferimento del giovanissimo Martin Odegaard. Secondo quanto riportato da Mundo Deportivo, le informazioni riguarderebbero il padre del calciatore e una presunta “commissione”.

di Redazione Il Posticipo

Nuove rivelazioni di “Football Leaks”: questa volta le “gole profonde” del calcio hanno preso di mira il Real Madrid e il trasferimento del giovanissimo Martin Odegaard. Secondo quanto riportato da Mundo Deportivo, le informazioni riguarderebbero il padre del calciatore e una presunta “commissione”.

PAGATO – Quattro anni dopo la firma, emergono alcuni dettagli. Secondo le rivelazioni rivelate da Football Leaks e raccolte dal quotidiano norvegese Verdens Gang , il padre del calciatore, Hans Erik Odegaard , sarebbe entrato nella trattativa anche in modo piuttosto “invasivo”. In soldoni, perchè di questo si tratta, si parla di in una cifra di tre milioni di euro. La storia risalirebbe al 2015: il padre, al momento della firma del ragazzo, si trasferisce a Madrid e riceve un cospicuo stipendio: 1 milione di euro per tre anni come allenatore delle giovanili. Uno stipendio che ovviamente non è neanche lontanamente paragonabile per gli altri istruttori della “Casa blanca” che, secondo il quotidiano norvegese, avrebbero una busta paga assai inferiore: circa 12000 euro al mese.

FINITA – Alla scadenza naturale del contratto, complice un rendimento largamente inferiore alle attese, i Blancos non avrebbero rinnovato il rapporto di lavoro con Odegaard padre. Del figlio, invece, si sa tutto: dopo qualche anno senza neanche brillare troppo nelle giovanili, ha trascorso due anni in Olanda prima di rientrare in Spagna. A San Sebastian, con la maglia della Real Sociedad sembra aver ritrovato il talento smarrito. E tutto sommato a Madrid continuano a tenerlo d’occhio…anche senza stipendi extra. Al di là delle chiacchiere, è giunto il momento che parli il talento, meglio ancora se in campo.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy