Follia Milosevic: il tecnico del Partizan tira una borraccia all’arbitro e prende a calci un microfono

Follia Milosevic: il tecnico del Partizan tira una borraccia all’arbitro e prende a calci un microfono

L’ex attaccante del Parma Savo Milosevic allena da un anno e qualche mese il Partizan Belgrado, che ha appena perso 3-2 contro il Vojvodina nella sesta giornata del campionato serbo. Ma a fare scalpore non è tanto il risultato, quanto lo show fatto dall’ex attaccante, che potrebbe costargli una squalifica pesante…e non solo!

di Redazione Il Posticipo

Savo Milosevic è ricordato in Italia per la sua breve esperienza al Parma. Tra il 2000 e il 2002 l’attaccante serbo ha vestito la maglia dei Ducali per una stagione e mezza, non mostrando mai però quella concretezza sotto porta che lo aveva fatto diventare una stella ai tempi del Partizan Belgrado, la squadra in cui è cresciuto. La stessa che allena da un anno e qualche mese e che ha appena perso 3-2 contro il Vojvodina nella sesta giornata del campionato serbo. Ma a fare scalpore non è tanto il risultato, quanto lo show fatto dall’ex attaccante, che potrebbe costargli una squalifica pesante.

LANCIO – Il tutto, come riporta la testata serba Telegraf e come dimostrano parecchie immagini già virali sul web, perchè al minuto 75, con la sua squadra già in 10 per l’espulsione di Soumah ma in vantaggio per 1-2 (con gol dell’ex romanista Umar Sadiq), l’arbitro ha preso una decisione che l’ex Parma e Aston Villa non ha per nulla gradito. E per tutta risposta Milosevic ha…lanciato una borraccia verso il direttore di gara, che a quel punto non ha potuto fare altro che espellere il tecnico del Partizan. Il quale ha abbandonato il campo litigando un po’ con tutti quelli che incrociava nel suo cammino verso gli spogliatoi.

CALCIO – Non si è salvato nessuno: calciatori del Partizan e avversari, la panchina opposta, gli assistenti dell’arbitro e persino…oggetti inanimati. E infatti ad avere la peggio è un microfono, che ha la sfortuna di trovarsi sul percorso di Milosevic e viene preso a calci. Non che il morale del tecnico debba essere granchè migliorato dopo la doccia anticipata, perchè nei minuti finali il Vojvodina prima ha pareggiato e poi ha portato a casa il match. Dunque, una scena che potrebbe costare caro all’ex centravanti, la cui posizione sulla panchina del Partizan (che lo scorso anno è arrivato secondo ma a parecchi punti dai rivali cittadini della Stella Rossa) era già precaria. E chissà che assieme a una bella squalifica…non arrivi anche l’esonero!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy