Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Follia a Bilbao: assembramenti e scontri con la polizia prima della finale di Copa del Rey

21 Oct 1998:  The San Mames Stadium before the UEFA Champions League match between Athletic Bilbao and Juventus in Bilbao, Portugal. The game ended in a goalless draw 0-0.  Mandatory Credit: Mike Hewitt /Allsport

Si temeva che la partita potesse generare tensioni. Ed è accaduto.

Redazione Il Posticipo

Athletic Bilbao - Real Sociaedad, finale antimonarchica di Copa Del Rey. Sfida sentitissima fra due cittadine basche che aveva immediatamente generato caos e discussioni. Anche sul protocollo.  Giocare in campo neutro, a Siviglia, e senza tifosi, sembrava ridurre al minimo i rischi, ma così non è stato. Momenti di follia, a Bilbao, nelle ore antecedenti la finale.

TIFOSI - Come riportato da AS, la frangia più oltranzista dei tifosi si è fatta riconoscere nel peggiore di modi possibili. In Spagna, come in tutta Europa, vi sono rigide restrizioni legate al contenimento del contagio. Imposto il distanziamento sociale e il divieto di assembramento. Totalmente ignorato dagli ultras del Bilbao, che si sono riuniti nei pressi dello stadio San Mames. Essendo impossibilitati a raggiungere Siviglia, i tifosi hanno ben pensato di riunirsi per inneggiare alla loro squadra del cuore. Iniziativa lodevole, se fosse rimasta nel rispetto delle regole. In poche ore, invece, la situazione è totalmente degenerata.

SCONTRI - Rumorosi, senza mascherine, ammassati. Quanto basta per costringere l'intervento delle Forze dell'Ordine locali, assolutamente maldigerito. La Erzaintza, la polizia basca, ha raggiunto il luogo di ritrovo per disperdere la folla, ma la tensione è immediatamente salita sino a sfociare in guerriglia urbana. Lo scontro è degenerato in  atti vandalici, lanci di oggetti contundenti e bombe molotov. La polizia era allertata, perché già al momento della partenza della squadra in aeroporto c'erano stati  assembramenti non autorizzati in barba alle regole anticovid.

CONDANNA - Immediata, la condanna, attraverso il profilo twitter ufficiale, del sindaco della Città, Juan Maira Aburto ha definito, senza mezzi termini, "pazzi" i tifosi che si sono macchiati di questi atti.

"Alcuni pazzi montano incidenti prima della finale. E cosa dovrebbero fare le famiglie che oggi soffrono di Covid o non possono godersi questa giornata storica? I responsabili degli incidenti  non rappresentano i valori dell'Athletic o della città. Per favore, un po' di sanità mentale e godiamoci in pace la giornata".

Potresti esserti perso