Foden fa arrabbiare il City: gioca in spiaggia in barba al distanziamento

La stellina del Manchester City Phil Foden che è stato immortalato in una partitella di calcio sulla spiaggia.

di Redazione Il Posticipo

Si può uscire, ma da qui al “liberi tutti” ci passa un abisso. E l’incapacità di sopportare a lungo il distanziamento sociale riguarda anche le stelle del calcio. E più sono giovani, ovviamente, più è faticoso contenerne “l’esuberanza”. In Inghilterra c’è un po’ di sdegno attorno alla figura della stellina del Manchester City Phil Foden che è stato immortalato in una partitella di calcio sulla spiaggia.

L’IRA DI PEP – Lo sdegno dei tifosi non deriva dal fatto che il ragazzo sia uscito a giocare a Formby Beach, nel Merseyside (nella tana del nemico) ma per la partitella in sé. Il Sun pubblica il video in cui il ragazzo dribbla tutti gli avversari come birilli a sottolineare il dislivello tecnico con i comuni mortali. Insomma, le sue abilità di dribbling agevolano il distanziamento con tutti gli altri ma non basta. Tuttavia, la testata sottolinea anche come questo potrebbe causare l’ira funesta del pelide Pep Guardiola.  Sì, perché nonostante tenesse tutti a distanza dribblandoli, il trequartista ha concesso qualche foto a compagni e avversari dopo la partita in calorose pose in cui tutti si tengono sotto braccio.

SHAMPOO – I calciatori hanno ricevuto l’ordine dalla federazione di tenersi a distanza di almeno due metri da tutti (tranne che in allenamento) e persino di evitare giri per negozi per agevolare il ritorno in campo in tutta sicurezza. Il Sun è convinto che i vertici del club stiano preparando una bella lavata di testa al ventenne per ricordargli le proprie responsabilità. È necessario che ognuno faccia la propria parte per contenere i contagi e questo comporta dei piccoli sacrifici e se si vuole tornare a giocare è il caso di rispettare certe regole.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy