calcio

Sei…Florenzi in cerca d’autore

Il centrocampista giallorosso, al rientro da un grave infortunio, sa fare tutto. Ma quale collocazione tattica troverà nella Roma di Di Francesco? Sarà uno degli undici titolari o il primo cambio per più ruoli?

Luigi Pellicone

 Florenzi costretto ad uscire in barella causa rottura del crociato

Florenzi in difesa

Molto se non tutto dipenderà dal modulo di partenza. Florenzi può giocare esterno basso a destra in una difesa a 4 o... a 3 e 1/2, con un centrale bloccato sulla fascia opposta e pronto a scalare e completare la linea a tre in fase di possesso. Con questo sistema, la Roma mandò in tilt il Napoli di Sarri al San Paolo. L'alternativa è coprire tuta la fascia come esterno di centrocampo a 5. La rinuncia forzata a Palmieri e le perplessità su Mario Rui spingono verso questa direzione. L'unico dubbio riguarda l'interpretazione della fase difensiva. Se Florenzi convince Di Francesco, la Roma non acquisterà un terzino.

Florenzi a centrocampo

Qui, nessun dubbio. Di Francesco è “figlio” di Zeman, sebbene ne abbia mutuato il suo 4-3-3 in un modulo meno spericolato. In mezzo al campo, Florenzi giocherebbe interno a destra o sinistra nel terzetto di un centrocampo, ruolo in cui, fra l'altro, ha esordito in Serie A. Mezzala, dunque. In questo caso, la Roma può anche pensare di rinunciare a Paredes. Florenzi e Pellegrini, infatti, sarebbero le prime alternative a Strootman e Nainggolan.

Florenzi in attacco

tutte le notizie di