Florenzi e gli altri: calcio e bambini, quante storie bellissime… dalla A di Acerbi alla Z di Ibra

Alessandro Florenzi è uno dei protagonisti dell’ultima giornata di campionato per aver riparato la piccola Michela dalla pioggia con il gagliardetto della Roma. Ecco altre belle storie di calcio e bambini

di Redazione Il Posticipo

ACERBI

Basta attraversare il Tevere per trovare un altro recentissimo caso di cuore d’oro. Si tratta della visita della Lazio all’ospedale pediatrico  Bambino Gesù della Capitale. Il giro, o meglio, il tempo era finito, I giocatori biancocelesti venivano sollecitati a tornare sulle navette. L’ex Milan e Sassuolo Francesco Acerbi si rifiuta: “Non mi importa, possono anche andare via. Mi prendo un taxi, io non vado via finché non ho finito”. Così, il difensore della nazionale rimane e si sofferma con tutti i piccoli pazienti. Il suo grande cuore e l’importante messaggio che semplicemente stando lì trasmette: si può, anzi, si deve guarire.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy