calcio

Florenzi e gli altri: calcio e bambini, quante storie bellissime… dalla A di Acerbi alla Z di Ibra

Redazione Il Posticipo

Basta attraversare il Tevere per trovare un altro recentissimo caso di cuore d’oro. Si tratta della visita della Lazio all’ospedale pediatrico  Bambino Gesù della Capitale. Il giro, o meglio, il tempo era finito, I giocatori biancocelesti venivano sollecitati a tornare sulle navette. L’ex Milan e Sassuolo Francesco Acerbi si rifiuta: “Non mi importa, possono anche andare via. Mi prendo un taxi, io non vado via finché non ho finito”. Così, il difensore della nazionale rimane e si sofferma con tutti i piccoli pazienti. Il suo grande cuore e l’importante messaggio che semplicemente stando lì trasmette: si può, anzi, si deve guarire.

Potresti esserti perso