Firpo, l’obiettivo del Barça che a 15 anni…insultava Messi su Twitter: “Se devo scusarmi…”

Firpo, l’obiettivo del Barça che a 15 anni…insultava Messi su Twitter: “Se devo scusarmi…”

I blaugrana sembrano aver messo nel mirino Junior Firpo, esterno del Betis dominicano naturalizzato spagnolo. Ma il ragazzo dovrà fare pubblica ammenda per un post di quando aveva 15 anni?

di Redazione Il Posticipo

Quanto è facile scrivere un commento un po’ velenoso sui social? Facilissimo. Il punto, però, è che un giorno si potrebbe essere chiamati a rispondere di ciò che si è scritto. No, non si sta parlando di giudizi universali ma… del giudizio del Barcellona. Beh, i blaugrana sembrano aver messo nel mirino Junior Firpo, esterno del Betis dominicano naturalizzato spagnolo. Ma il ragazzo dovrà fare pubblica ammenda per un post di quando aveva 15 anni?

IL MIGLIORE DI TUTTI – Già, all’età di 15 anni, quando era insospettabile che potesse arrivare a giocare al suo fianco, aveva pubblicato alcuni tweet piuttosto velenosi nei confronti di Leo Messi. Il ragazzo approfitta dello spazio concessogli da El Mundo Deportivo per spiegare la questione. “È qualcosa che non ha importanza e che posso spiegare senza problemi. Il mio migliore amico all’epoca era del Barça e quindi era anche un fan di Messi perché Leo è senza dubbio il migliore. E io per farlo arrabbiare ho detto cose brutte su Messi su Twitter. Tutto qui, cose da ragazzi. All’epoca c’è anche stato un mio tweet che dava della sciocca a una certa Julia. Che era allora la mia ragazza e ora è mia moglie e madre di mia figlia. Sono cose che si fanno a 15 anni, quando nessuno ti conosce e quando non riesci a pensare che questo avrà un impatto anni dopo“.

IL PALLONE D’ORO – E no, al ragazzo non basta giustificarsi o spiegare. Se c’è bisogno di metterci la faccia e scusarsi… “Ma dico anche che se per quei tweet qualcuno si è sentito offeso e devo scusarmi, lo faccio umilmente e senza problemi“. Poi, ovviamente, visto che è stato tirato in ballo, non poteva mancare qualche parola su Messi: “Il migliore nel mondo di gran lunga, non c’è dubbio. Lo dico sempre quando parlo del Pallone d’oro: all’inizio dovevano consegnarlo a Messi e quindi creare un premio per il resto dei mortali e vedere chi se lo merita di più. Non è strano che i fan del Betis, che capiscono molto di calcio, gli abbiano dato quell’ovazione quando ha giocato a Siviglia. E quest’anno, Messi deve vincere di nuovo il Pallone d’Oro“. Basterà questo…panegirico a far dimenticare tutto?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy