Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Firmino, attaccante generoso: ha perso 45mila sterline… pur di far segnare Mané

(Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

La generosità è come il talento. O ce l'hai, o non puoi averla. E fa parte del bagaglio di Firmino.

Redazione Il Posticipo

La generosità è come il talento. O ce l'hai, o non puoi averla. E fa parte del bagaglio di Firmino. Il centravanti del Liverpool è noto per le sue capacità di giocare con e per i compagni. Altruista in campo, ma anche nella vita. Si dice che si gioca coma si viva. E in questo senso, quanto emerge dal rapporto di Football Leaks non lascia spazio alle interpretazioni. Il brasiliano ha rinunciato a 45mila sterline, pur di non togliere al compagno ed amico Mané la gioia del gol.

2017 - La vicenda risale al 2017, quando il Liverpool affronta lo Stoke City. All'epoca Firmino è già un calciatore molto importante e lo stipendio corrispostogli dai reds ne è la prova. Circa 75mila euro a settimana. Cifra destinata a salire in relazione a presenze e raggiungimenti di traguardi individuali e di squadra. Uno dei bonus in questione era legato anche al numero di reti realizzate: 25000 euro a rete sino alle prime 5. Diventano 45mila dal decimo in poi. E 65000 dall'undicesimo. Insomma, un bell'incentivo.

BONUS - Al 17' del match giocato in casa dello Stoke, Firmino ha avuto un'occasione più unica che rara per raggiungere il bonus. Manè, liberatosi al tiro calcia verso la porta. Il portiere dei Potters, Lee Grant, non riesce a trattenere il tiro ma lo rallenta. Il pallone è comunque destinato a superare, seppur lentamente, la linea. Certo, per maggiore sicurezza, un calcetto, Firmino, che è proprio davanti alla porta sguarnita, potrebbe darlo. Anche perché spingere ogni rimbalzo è un... assegno semovente. Basta un tocco, per intascare 45mila sterline. Firmino, però, ritiene che la gioia di Manè valga di più. Si limita dunque ad osservare la scena.

AMATISSIMO - Un aneddoto esemplificativo sul perché il calciatore sia così amato. Fantasia, concretezza e generosità, del resto, non sono doti riconducibili in un solo attaccante. Anche i numeri lo testimoniano. Nei suoi sei anni ad Anfield, il 29enne ha collezionato 214 presenze, segnato 67 reti e fornito 42 assist.  E nonostante  la maglia da titolare sia stato appannaggio di Diego Jota che ha ripagato la fiducia di  Klopp segnando due gol nelle prime tre partite la sensazione è che Firmino troverà comunque spazio.