calcio

Fiorentina – Inter, ancora decisivo il recupero: una costante negli ultimi anni

Fiorentina – Inter, ancora decisivo il recupero: una costante negli ultimi anni - immagine 1
Inzaghi festeggia una vittoria incredibile per come è maturata ma non per "dove" e soprattutto "quando" si sia consumato l'evento.

Redazione Il Posticipo

Una vittoria da pazza Inter... in un luogo non insolito. La storia recente del campionato insegna che Fiorentina - Inter non finisce mai... sino a che non è finita davvero. Simone Inzaghi festeggia una vittoria incredibile per come è maturata ma non per "dove" e soprattutto "quando" si sia consumato l'evento. Il recupero delle sfide fra la Viola e i nerazzurri è stato decisivo quattro volte in sei anni.

2017/2018

—  

Il primo caso risale alla stagione 2018/2019. Inter di Spalletti in calo dopo la fuga di inizio campionato e Firenze è una tappa fondamentale. Icardi al 10' del primo tempo passa in vantaggio con il diciottesimo gol in campionato del bomber argentino . La Fiorentina però non ci sta e si getta ostinatamente in avanti alla ricerca del pareggio che arriva quando la partita sembra ormai incanalata. Al 91' la Fiorentina ritrova la parità bloccando l'Inter per la quinta partita consecutiva. Sarà l'inizio di una lunga frenata che allontanerà la squadra di Spalletti dalla lotta scudetto.

2018/2019

—  

La stagione successiva è una sfida per certi versi storica.  Inter obbligata a rispondere a Milan e Roma ma dopo quindici secondi va in svantaggio. Inter che la ribalta ed è avanti 1-3. Sembra fatta, poi sale in cattedra la... VAR.  Non ci sono dubbi sulla rete di Muriel, che anche allora aveva già un conto aperto con l'Inter. Quindi in pieno recupero D'Ambrosio tocca il pallone con il braccio. Intervento dubbio, per la VAR è calcio di rigore. Polemiche e discussioni infinite: il pareggio, su rigore, è di Veretout e arriva nientemeno che al minuto 101.

2019/2020

—  

Cambiano le panchine non i finali per cuori forti. La prima Inter di Conte è specialista nel farsi rimontare. E anche a Firenze spreca il vantaggio. Ospiti che si portano sull'1-0 con il gol dell'ex Borja Valero che per rispetto dei tifosi viola non esulta. I tre punti, fondamentali per ritrovare il primato in classifica, sfumano a tempo abbondantemente scaduto. Al 93' Vlahovic prende palla e fa tutto da solo. Dritto per dritto e tiro a incrociare sul secondo palo. Un punto fondamentale per la Fiorentina, mentre l'Inter viene agganciata in vetta dalla Juventus che poi andrà a vincere il titolo.