Fine di un matrimonio: Jorge Mendes saluta il Real Madrid

Fine di un matrimonio: Jorge Mendes saluta il Real Madrid

Dopo undici anni, Jorge Mendes, uno dei più importati procuratori d’Europa, non rappresenterà più nessun calciatore nella prima squadra del Real Madrid. Un taglio netto che può spiegare molte cose…

di Redazione Il Posticipo

Fine di un’era. O meglio, di un decennio. Dopo undici anni, Jorge Mendes, uno dei più importati procuratori d’Europa, non rappresenterà più nessun calciatore nella prima squadra del Real Madrid. Un taglio netto che spiega, particolarmente, le ultime uscite del portoghese, rimasto amareggiato per la scelta della UEFA di assegnare il premio di miglior giocatore dell’anno a Modric.

REAL MADRID – Una storia lunga undici anni, iniziata con l’arrivo in maglia bianca di Pepe, che per 30 milioni passa dal Porto al club di Madrid. Da lì in poi, un continuo arrivare, con il trasferimento di Cristiano Ronaldo la ciliegina sulla torta di un rapporto che, bene o male, ha solo portato nella prima squadra del Real Madrid grandi giocatori. James Rodriguez, Coentrao e Carvalho chiudono la lista dei giocatori più rappresentativi in maglia Blancos dell’ultimo periodo, senza dimenticare di come, indirettamente, Mendes abbia facilitato il trasferimento di altri calciatori importanti: uno su tutti Angel Di Maria.

POLEMICA – La relazione tra Mendes ed il Real Madrid, in realtà, è buona. Nessuna vera polemica da parte del procuratore, che però, non vedendo più suoi assistiti nel club Blancos (l’unico rimane James Rodriguez, in prestito però nel Bayern Monaco), si è lasciato sfuggire tutta la delusione per il premio Men’s Player of the Year assegnato a Modric: “Il calcio si gioca sul campo e qui ha vinto Cristiano Ronaldo. Ha segnato 15 gol e ha permesso al Real Madrid di conquistare un’altra volta la Champions. Semplicemente è ridicolo”. Parole dure quelle riportate da Marca, senza dubbio dettate anche dall’amicizia del procuratore con CR7, non solo suo assistito, ma anche grande amico.

FUTURO – Secondo il quotidiano spagnolo, nonostante le dichiarazioni, a Madrid non hanno comunque dubbi che nel caso Mendes rappresenti un giocatore cercato dal Real, verrà nuovamente contatto per provare a chiudere il trasferimento. Nonostante il rapporto tra il  Real Madrid e Cristiano Ronaldo si sia chiuso senza sorrisi e saluti, il procuratore portoghese non rappresenta solamente la stella della Juventus: nella sua lista ci sono altri grandi calciatori in grado di vestire la maglia dei Blancos. E la sua influenza sul mercato rende sconsigliabile il farselo nemico. Anche se per “fare pace” c’è sempre tempo…e denaro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy