Finalmente Grealish! Southgate convoca la stella dell’Aston Villa anche se…come rimpiazzo

Chi la dura, la vince. E chi sta bene fisicamente, viene convocato al posto dei compagni di nazionale infortunati. Una storia come tante, se non fosse che quella che è appena arrivata da parte del CT dell’Inghilterra Southgate è la prima, tanto attesa chiamata per Jack Grealish con i Tre Leoni.

di Redazione Il Posticipo

Chi la dura, la vince. E chi sta bene fisicamente, viene convocato al posto dei compagni di nazionale infortunati. Una storia come tante, se non fosse che quella che è appena arrivata da parte del CT dell’Inghilterra Southgate è la prima chiamata per Jack Grealish con i Tre Leoni. In realtà, nelle prime convocazioni per le partite di Nations League contro Islanda e Danimarca, il nome del fantasista dell’Aston Villa non c’era. Abbastanza per far scoppiare di nuovo il caso, considerando che volendo Grealish potrebbe anche giocare per la nazionale irlandese, avendo entrambe le nazionalità e non avendo neanche una presenza con quella di Sua Maestà.

POLEMICHE – Poi però è arrivata la provvidenza, sotto forma di Marcus Rashford e Harry Winks. Come spiega il Sun, i calciatori di Manchester United e Tottenham hanno dovuto rinunciare alla chiamata per infortunio e alla fine, dopo tante polemiche, Southgate si è convinto e ha convocato Grealish. Che a questo punto, anche giocando solo un minuto in uno dei due match porrebbe fine all’annosa questione della sua eleggibilità per l’Irlanda. La convocazione, comunque, sembra più che meritata, considerando che se l’Aston Villa giocherà in Premier League anche in questa stagione buona parte del merito è del numero 10, che con le sue prestazioni ha tenuto il club di Birmingham tra le grandi.

RIMPIAZZO – Prestazioni che sembravano avergli aperto le porte anche di un grande club. L’interesse nei suoi confronti da parte del Manchester United è noto, ma al momento non sono arrivate all’Aston Villa offerte degne di nota. Quando poi sono arrivate le prime convocazioni di Southgate, senza il suo nome, è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Al punto che Grealish aveva messo un “mi piace”, poi tolto, a un post social che paragonava i suoi numeri stagionali con quelli di Kalvin Phillips, protagonista della promozione del Leeds, ma che è stato convocato senza aver mai giocato in Premier League. Ora, però, tutto è bene quel che finisce bene. Anche se sono stati gli infortuni a costringere il CT a convocare Grealish…da rimpiazzo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy