Finale di Libertadores sotto sorveglianza: c’è un militare… per ogni 6 tifosi

Le finali, i derby, le partite importanti e sentite per le rivalità tra le squadre hanno bisogno di un certo livello di sicurezza. Ecco, per la finale di Copa Libertadores, a Lima hanno previsto un agente… ogni 6 tifosi.

di Redazione Il Posticipo

Ci sono delle partite che lasciano sperare risvolti più o meno sereni. Tutto dipende da quanto la partita è determinante. Quindi da quanto le tifoserie siano fumantine. E soprattutto dagli strati di ruggini tra i sostenitori delle due compagini. Ecco, in Copa Libertadores raramente si può godere della suddetta serenità. In campo, si sa, il calcio sudamericano regala sempre picchi di  grinta e agonismo. E lo stesso scenario in un contesto diverso si ripropone negli incontri tra tifoserie. Ecco, perché per la finale di Copa Libertadores, a Lima hanno previsto un agente… ogni 6 tifosi.

1:6 – Il calcolo non è complicatissimo. Come riporta la testata Olé, nella capitale peruviana che ospiterà la finale tra River Plate e Flamengo, è prevista una sorveglianza militare composta da 10.000 uomini. In parallelo, i tagliandi staccati si aggirano attorno ai 60.000. Insomma, il calcolo di un agente ogni 6 tifosi non è poi così avventato. Chiaramente, contando staff, addetti ai lavori, giornalisti e aggiunte dell’ultim’ora, la media potrebbe abbassarsi un po’, ma comunque si dovrebbe poter contare su un certo livello di sicurezza.

DERBY – Un’altra sicurezza, o quasi, è che comunque, nella partita ci sarà poca serenità. Così, serve un aiuto… dall’alto. E no, nessuno sta facendo, almeno ufficialmente, ricorso alla preghiera. La stessa testata Olé racconta del ricorso delle autorità a un elicottero e diversi droni per monitorare meglio la situazione. Del resto, i fantasmi dello scorso anno che hanno portato le autorità a decidere di spostare il ritorno del Superclasico a Madrid sono ancora nella memoria fresca di tutti. Certamente tutto è diverso. Altrettanto innegabile che, in quel caso, oltre all’importanza dell’evento, in ballo c’era anche l’asprissima rivalità tra Boca Juniors e River Plate. Tuttavia in questo caso si rischia di assistere all’altro infinito derby: quello tra argentini e brasiliano. E non è detto che sia più o meno pacifico. Meglio prevenire che curare, dunque.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy