Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Finale di Champions: scacco del Regno Unito alla UEFA. Turchia dichiarata “red zone”

MADRID, SPAIN - JUNE 01: Aleksander Ceferin UEFA president picks up the Champions league trophy in preparation to presenting it to Liverpool during the UEFA Champions League Final between Tottenham Hotspur and Liverpool at Estadio Wanda Metropolitano on June 01, 2019 in Madrid, Spain. (Photo by Matthias Hangst/Getty Images)

Scremato dal politichese, l'aut - aut è evidente. O una finale a Istanbul senza spettatori. O una finale tutta inglese, in Inghilterra.

Redazione Il Posticipo

La Finale di Champions genera maretta. In programma a Istanbul, ma le... inglesi non ci vogliono andare e pressano sulla UEFA per far si che siano il Villa Park o Wembley ad ospitare la finale. Dalla Turchia non ci sentono. E la federazione idem. Lo "scacco" però potrebbe essere arrivato dal governo inglese che ha dichiarato "red zone" la Turchia. Ciò significa che i tifosi non potranno raggiungere Istanbul.

POLITICA - La sensazione è che, come riporta la BBC, è che la questione sia politica. La situazione è in piena evoluzione. La UEFA ha infatti confermato la sede turca come luogo deputato ad ospitare l'ultimo atto della competizione. Il governo inglese però è stato chiaro. I paesi in lista rossa non possono essere visitati a meno che non vi siano inderogabili necessità. E per quanto sentita, una finale di Champions non rientra nel concetto di evento inderogabile. Fra l'altro il Governo inglese si è dichiarato disponibile a ospitare la sfida in Inghilterra.

UEFA - La posizione della UEFA resta immutata. La Federazione internazionale contava di assegnare alle tifoserie di entrambe le squadre un minimo di 4000 biglietti ciascuna. Grant Shapps, Segretario di Stato per i trasporti dal 2019, ha spiegato la sua posizione "Il Regno Unito ha un tracciamento indiscutibile. E ha avuto un grande successo quando è stato chiamato ad ospitare partite con spettatori. Ritengo ci siano le condizioni ideali per farlo e siamo assolutamente disponibile ad assumerci l'onere di organizzare la finale di Champions. Chiaramente, l'ultima parola spetta alla UEFA ma dato che ci sono due club inglesi in finale, siamo molto curiosi di conoscere la sua posizione".

SCACCO - Una mossa che mette in scacco l'UEFA. Scremato dal politichese, l'aut - aut è evidente. O una finale a Istanbul senza spettatori. O una finale tutta inglese, in Inghilterra. Fra l'altro la zona rossa potrebbe avere impatto anche sugli Europei. La quarantena, sottolinea la BBC, potrebbe coinvolgere e compromettere l'esordio di diversi atleti a EURO 2020 che inizierà 12 giorni dopo la finale di Istanbul. Alla burocrazia, si aggiunge anche il tifo: il Chelsea Supporters Trust afferma che incontrerà l'Uefa questa settimana e chiederà che la finale venga spostata nel Regno Unito. E anche i gruppi del City spingono per  spostare la partita da Istanbul.