Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Finale Coppa di Francia, dirige Stephanie Frappart e Rothen sbotta: “Povero calcio! Quali sono i suoi meriti?”

BRAGA, PORTUGAL - SEPTEMBER 30: The referee, Stéphanie Frappart during the UEFA Europa League group F match between Sporting Braga and FC Midtjylland at Estadio Municipal de Braga on September 30, 2021 in Braga, Portugal. (Photo by Octavio Passos/Getty Images)

L'annuncio della designazione per la finale di Coppa di Francia tra Nantes e Nizza ha creato parecchie polemiche nel paese transalpino. L'ex PSG Rothen si è fatto scappare un tweet che sta scatenando una vera e propria tempesta...

Redazione Il Posticipo

L'annuncio della designazione per la finale di Coppa di Francia tra Nantes e Nizza ha creato parecchie polemiche nel paese transalpino. La FFF ha infatti confermato che a dirigere il match sarà Stephanie Frappart, che si prende così un altro record. Nel 2014 era stata la prima donna ad arbitrare in Ligue 2, per poi esordire in Ligue 1 nel 2019, dirigendo nel frattempo anche la finale del mondiale Under-20. Sempre nel 2019 ha arbitrato la Supercoppa UEFA tra Chelsea e Liverpool, per poi fare esperienza in Europa League e addirittura in Champions, con la designazione per il match tra Juventus e Dinamo Kiev a fine 2020. Insomma, sia in Francia che a livello continentale c'è parecchia fiducia nel fischietto di Le Plessis-Bouchard.

ROTHEN - A meno di non chiamarsi Jerome Rothen. L'ex terzino del Paris Saint-Germain e della nazionale francese è uno degli opinionisti più caustici d'Oltralpe e non si fa mai scappare la possibilità di creare una polemica. Non per niente la sua seguitissima trasmissione radio su RMC Sport si intitola "Rothen s'enflamme", il che la dice lunga sul suo carattere. L'ultima dichiarazione pubblica dell'ex calciatore, però, sembra aver decisamente passato il segno. Nel commentare la designazione di Frappart, Rothen si è fatto scappare un tweet che sta scatenando una vera e propria tempesta... "Mio dio! Povero calcio e povera federazione francese. Qual è il suo merito, quello di fare stupidaggini in ogni partita?". Non esattamente complimenti per il fischietto.

POLEMICHE - Una delle ultime polemiche in ordine di tempo legate all'arbitro classe 1983 è quella dell'ammonizione a Paquetà per una "lambreta" a un avversario. Una decisione così inattesa da far intervenire persino Neymar, che all'epoca si è lamentato del fatto che i gesti tecnici non siano più premiati, ma puniti. Ma insomma, si tratta di un qualcosa che poteva succedere a qualsiasi fischietto. Eppure Rothen insiste. "Davvero, ho una mia idea su quello che riguarda gli altri arbitri. E ho anche l'impressione che gli altri arbitri la pensino come me". Tra le righe, ma neanche tanto, l'ex terzino lascia passare l'idea di un certo livello di "raccomandazione" per Frappart, che dunque arbitrerebbe la finale di coppa in quanto donna e non per meriti sportivi. Una polemica di cui nel 2022 però non si avvertiva certo il bisogno...