Filippo Inzaghi: “Settimana difficile ma nessun alibi”

Il tecnico del Benevento non vuole scuse. A Parma cercherà comunque il risultato.

di Redazione Il Posticipo

Benevento, Inzaghi non fa sconti. Il pareggio con la Juventus è già… storia e il presente impone di continuare a fare punti. La sfida con il Parma, per certi versi, è più importante di quella con i bianconeri. In palio, preziosi punti salvezza. Il tecnico, in conferenza stampa, tiene tutti sulla corda.

ALIBI – Il Benevento è in emergenza ma non deve essere una giustificazione. “Non è stata una settimana semplice, ma non mi piace aggrapparmi ad alcun tipo di alibi, perché chiunque è sceso in campo ha dato ampie garanzie e quindi sono relativamente tranquillo. Non vi saranno rivoluzioni tattiche, non è il modulo che fa la differenza. Potremmo anche schierarci a due a centrocampo, nelle prossime ore valuterò le scelte migliori. Non siamo abituati a piangerci addosso, vogliamo fare una grande partita”.

PARMA – Il Parma è apparso in ripresa. E Gervinho è in grandissima forma. “Il Parma non è solo Gervinho ha una rosa importante che da anni centra la salvezza senza grandi difficoltà. Non sono d’accordo con chi parla di uno scontro diretto, penso che gli emiliani parteciperanno a un campionato diverso dal nostro. Ma, a prescindere da obiettivi e prospettive, occorrerà una performance di livello. Loro hanno vinto, e bene, a Genova e non vanno assolutamente sottovalutati”.

ROSA – Il Benevento sta mettendo in mostra giovani interessanti. “Abbiamo calciatori che meritano palcoscenici importanti, per dedizione e voglia. Ora serve un ulteriore salto di qualità, ragionando sempre con il noi e mai con l’io. Io sono concentrato sul Parma, non so se sarà sufficiente fare una grande partita. Ma i valori della nostra rosa sono buoni, a prescindere dalle assenze”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy