Festival dello Sport, presentazione a Milano. Cairo: “Sarà una piccola Olimpiade”

Festival dello Sport, presentazione a Milano. Cairo: “Sarà una piccola Olimpiade”

Presentata a Milano la seconda edizione del Festival dello Sport organizzato da La Gazzetta dello Sport e da Trentino Marketing: l’evento è in programma a Trento dal 10 al 13 ottobre.

di Redazione Il Posticipo

Presentata a Milano la seconda edizione del Festival dello Sport organizzato da La Gazzetta dello Sport e da Trentino Marketing: l’evento è in programma a Trento dal 10 al 13 ottobre. Quattro giorni di incontri, tavole rotonde, esposizioni, workshop, camp aperti a tutti, nelle sale, nei teatri, nelle piazze della città insieme ad alcuni dei grandi protagonisti italiani e internazionali dello sport.  Il tema dell’evento è “Il Fenomeno, i Fenomeni”. Gianni Valenti, vicedirettore vicario della Gazzetta, ne spiega il contenuto: “È un titolo ambizioso che ci siamo dati perché è giusto alzare sempre l’asticella. Abbiamo cercato di lavorare per costruire un Festival più completo, su quattro giorni pieni, con più eventi, più spazi”

UNA PICCOLA OLIMPIADE – Urbano Cairo, presidente e amministratore delegato del gruppo Rcs, l’ha definita “Una piccola Olimpiade”. Del resto, i numeri dell’edizione 2018 ne testimoniano il successo: 50mila presenze, 115 eventi e 198 ospiti. “Come vivere in un villaggio olimpico, con i campioni del passato e del presente di tutte le discipline in mezzo alla gente. Il rapporto con Trento è fantastico. Difficile migliorare, ma ci abbiamo provato. Quest’anno durerà un giorno in più e ci porterò anche i miei figli”

TRENTO – Anche Trento è pronta. Ecco le parole di  Maurizio Rossini, ceo di Trentino Marketing.“Vogliamo che chi arriva in città possa godersi l’appuntamento e la città. Ci sarà spazio e modo di divertirsi e praticare qualsiasi tipo di sport. Abbiamo predisposto spazi per calcio, basket, volley e arrampicata, indoor rowing, e tiro con l’arco. Il tutto da provare con gli allenatori e arricchito dalla presenza di grandi campioni”. I nomi illustri non mancano: Da Antonio Conte alla Nazionale di ieri, con Paolo Rossi e Luca Toni, e di oggi, col c.t. Roberto Mancini. Da Gigi Buffon, intervistato e intervistatore sul palco insieme a Ilaria D’Amico, a Zvonimir Boban. Dal Grande Milan di Sacchi, con Franco Baresi e altri protagonisti, alla memoria del Grande Toro. Da Christian Vieri al ritorno in Italia di Karl-Heinz Rumenigge, che sarà accolto da Ernesto Pellegrini e Beppe Bergomi. Poi Gianni Infantino e Pierluigi Collina. Spazio anche per li E Sport, il ricordo del Grande Torino, la boxe e i fenomeni dell’arrampicata.

ATTESA – Trento non è una scelta casuale. Roberto Failoni, assessore allo sport del Trentino, è già in “clima evento”. “Numeri e atleti del primo anno sono stati straordinari, anche quest’anno ci aspettiamo tanto da un evento di livello nazionale con ospiti di livello internazionale. Siamo la prima provincia d’Italia per gli sportivi, per noi il connubio sport-turismo è fondamentale perché possiamo offrire ogni tipo di attività”. Gli fa eco il sindaco Alessandro Andreatta: “Trento è pronta, il successo dell’anno scorso è stato straordinario, più del previsto: quest’anno con le strutture ci siamo organizzati ancora meglio. ISi tratta di una grande opportunità per tutti, perché ci si apre, si cresce e perché la città scopre energie che magari non sa di avere”.  Appuntamento, dunque, tra un mese.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy