Festa Reds ad Anfield nel derby di Liverpool e l’invitato speciale è…il solito Origi

Festa Reds ad Anfield nel derby di Liverpool e l’invitato speciale è…il solito Origi

Il Liverpool è, come consuetudine, straordinario. Ad Anfield è festa grande con un invitato speciale: Origi, che quando vede l’Everton (e più in generale i big match) si trasforma in bomber implacabile.

di Redazione Il Posticipo

Quattro gol in un solo tempo, con il quinto a chiudere il match. Una marcia trionfale. Il derby, a Liverpool, questa volta, è a senso unico. L’Everton prova a tenere testa e gioca come si deve una stracittadina, rimanendo per gran parte del match a due reti di distanza. Ma nella festa dei Reds ad Anfield, che finisce 5-2 per gli uomini di Klopp, c’è un invitato speciale, che si chiama Divock Origi.

PUNTUALE – Nella vita del tifoso dell’Everton ci sono poche certezze: la morte, le tasse e il gol di Origi nel derby. Il calciatore belga ha una media straordinaria contro i Toffees. Ha incrociato per quattro volte gli avversari in casa ad Anfield e in altrettante partite è andato sempre a segno. E adesso va a caccia dei calciatori che hanno scritto la storia di Anfield. Origi è a un solo gol da Fowler nella stracittadina del Merseyside e ha messo nel mirino anche un’icona come Gerrard. Insomma, un rendimento… senza troppe pretese.

AFFIDABILE – Il belga non è di certo il giocatore da copertina del Liverpool ma dimostra sempre, derby inclusi, che Jürgen Klopp può fare affidamento su di lui. E che sia da esterno o da centrale, per un ruolo più da boa o da attaccante mobile lui c’è. Che sia una partitella d’allenamento o una finale di Champions League. Già, perché l’estrema affidabilità del ragazzo, dato per venduto due estati fa, ha permesso al tecnico ex Dortmund di inserirlo a match in corso nella partita che ogni calciatore vorrebbe giocare. E anche in quell’occasione non ha perso tempo e ha messo il suo timbro sulla finalissima del Wanda Metropolitano. Tornando al derby del Merseyside, il belga non si è accontentato di timbrare la presenza ma si è trovato nella condizione di segnare per ben due volte. E questo, ai tifosi del Liverpool non può che far piacere. A quelli dell’Everton un po’ meno ma ormai, ci saranno abituati. È il suo quinto gol in un derby e, per farsi due calcoli, ha ancora almeno 9 incroci con i Toffees disponibili da qua alla scadenza del suo contratto con il Liverpool che avverrà nel 2024…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy