Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ferdinand rivela: “Odiavo Balotelli, pensavo fosse un maleducato. E Torres mi ha lasciato una cicatrice…”

Ferdinand rivela: “Odiavo Balotelli, pensavo fosse un maleducato. E Torres mi ha lasciato una cicatrice…” - immagine 1
L'ex centrale del Manchester United e della nazionale inglese ha dato un paio di nomi riguardo l'avversario che ha...odiato di più. E se uno può suonare abbastanza sorprendente, il nome dell'altro non susciterà di certo stupore...

Redazione Il Posticipo

Una domanda che spesso viene posta a un ex difensore è quella che riguarda il peggior avversario. O meglio, quello che, pur magari non essendo il più forte mai incontrato, era capacissimo di rendere la partita un vero e proprio inferno. Dunque, logico che un mito del calcio europeo come Rio Ferdinand non potesse esimersi dal dire la sua al riguardo. Parlando al suo podcast Live with FIVE, l'ex centrale del Manchester United e della nazionale inglese ha dato un paio di nomi riguardo l'avversario che ha...odiato di più. E se uno può suonare abbastanza sorprendente, il nome dell'altro non susciterà di certo stupore...

Torres e la cicatrice

Ferdinand parte dai brutti ricordi con El Niño Torres. Che in uno scontro in Premier League ha...lasciato il segno, nel vero senso della parola. "Torres non mi piaceva. Una volta durante una partita mi ha dato un pestone sul piede mentre il pallone era dall'altra parte del campo. Mi hanno dovuto suturare il piede. Stavamo giocando, il pallone era lontanissimo e avevamo già avuto qualche scontro durante la partita. A fine primo tempo mi sono tolto lo scarpino, la peggior cosa che potessi fare. Il piede mi si è gonfiato, mi hanno messo i punti, mi hanno fatto un antidolorifico, ho rimesso gli scarpini e sono tornato in campo. Ma mi ha fatto male per tantissimo, ho ancora una cicatrice sul piede".

L'odio per Balotelli

Non solo El Niño però. Ferdinand ricorda anche che un certo centravanti italiano riusciva a farsi...odiare con una certa facilità. Neanche a dirlo, si tratta di SuperMario. Cosa combinava il bad boy del calcio tricolore? Probabilmente...era se stesso. "Odiavo Balotelli, lo odiavo. Ha fatto un paio di cose che non mi sono piaciute nei confronti dei tifosi e pensavo che fosse un maleducato. Ma adesso ci parliamo, è uno splendido ragazzo". Tra gli altri calciatori menzionati da Ferdinand ci sono...i soliti sospetti: Luis Suarez, che probabilmente finisce nella lista di buona parte dei difensori degli ultimi quindici anni, e poi due calciatori simbolo del calcio...un po' duro di Sua Maestà come Robbie Savage e Kevin Davies. Ma come faceva arrabbiare Ferdinand Balotelli, forse nessuno mai...