Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Ferdinand rivela l’unica persona che allo United può…prendere in giro Sir Alex: “Una volta gli ha detto ‘ma come ti sei vestito?’ e noi…”

(Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

Le leggende, nella storia di un club, non sono solo quelli che vanno in campo o sono in panchina, regalando gioie ai tifosi. Ci sono molte figure che, pur non apparendo mai, sono fondamentali in una società. E allo United c'è "zia Carol", che si...

Redazione Il Posticipo

Le leggende, nella storia di un club, non sono solo quelli che vanno in campo o sono in panchina, regalando gioie ai tifosi. Ci sono molte figure che, pur non apparendo mai, sono fondamentali in una società. Come spiega il Sun, al Manchester United c'è "zia Carol", che si occupa della mensa dei Red Devils. Una persona che quindi i calciatori vedono più o meno quanto le loro famiglie e che è parte integrante del club, ottenendo anche privilegi che forse nessuno poteva immaginare. Prendere in giro Sir Alex Ferguson, da quelle parti, è ampiamente sconsigliato, anzi, quasi vietato. Ma, come racconta Rio Ferdinand, non per Carol.

ZIA CAROL - "Carol è sempre stata una signora davvero simpatica, adoravo chiacchierare con lei e farci due risate davanti a una tazza di te al centro sportivo. E lei trattava tutti alla stessa maniera, che fossero calciatori delle giovanili, giocatori che avevano appena vinto la Premier League o persino Sir Alex Ferguson, uno dei personaggi più importanti della storia del calcio". E anche uno con cui è meglio non prendersi troppa confidenza, come hanno raccontato nel corso degli anni molti calciatori dello United. A meno di non essere Carol. "Ricordo che una volta è arrivato con dei pantaloni in chino color crema, io stavo parlando con Carol, lei si è interrotta e ha detto a Sir Alex 'ma come ti sei vestito?'. E abbiamo tutti cominciato a ridere".

CONTATTO - Chissà se poi lo scozzese l'ha fatta pagare ai suoi calciatori... Quel che è certo è che la figura di Carol è stata importante per Ferdinand, che ha approfittato di una campagna della British Telecom contro la solitudine (un problema pressante in questo periodo di lockdown) per tornare in contatto con lei. "Nei miei 12 anni allo United l'ho vista praticamente tutti i giorni, era parte del tessuto del club e c'è sempre stata, sia nei momenti belli che in quelli brutti. Ho visto più lei che alcuni familiari, ma poi dopo il mio ritiro non ci siamo più incontrati per un paio di anni. E tornare in contatto con lei è stato magnifico. Abbiamo costruito una vera amicizia nel corso degli anni. Quando incontri una persona come Carol, non la dimentichi". E di certo se la ricorda bene anche Sir Alex...