Ferdinand bacchetta Southgate sulla “farsa Sterling-Gomez”, ma in passato è stato chiaro: “La rivalità tra club ha ucciso l’Inghilterra”

Ferdinand bacchetta Southgate sulla “farsa Sterling-Gomez”, ma in passato è stato chiaro: “La rivalità tra club ha ucciso l’Inghilterra”

Il caso Sterling-Gomez ha fatto rumore in Inghilterra: la rivalità tra Manchester City e Liverpool farà diventare l’Inghilterra del c.t. Southgate una polveriera? L’ex difensore dello United ha commentato l’accaduto e ha spiegato come sono andate le cose in passato…

di Redazione Il Posticipo

La partita tra Liverpool e Manchester City ha lasciato strascichi non solo in Premier League. Nelle ultime ore il calcio inglese è stato scosso da quanto accaduto nel ritiro dei Tre Leoni: secondo la stampa d’Oltremanica, Raheem Sterling ha preso per il collo Joe Gomez e per questa ragione il c.t. Gareth Southgate ha deciso di escludere la stella dei Citizens in vista del match col Montenegro. La rivalità gli uomini di Klopp e quelli di Guardiola finirà per spaccare lo spogliatoio dei Tre Leoni? Rio Ferdinand si era già espresso in passato ed è intervenuto di nuovo sulla questione.

FARSA –  L’ex difensore dello United oggi fa l’opinionista e nella sua nuova vita si comporta come faceva in campo senza tirarsi mai indietro nemmeno quando la sua versione dei fatti potrebbe risultare scomoda. Sterling e Gomez si sono beccati in campo ad Anfield domenica, il giorno dopo il difensore del Liverpool ha provato a stringere la mano all’attaccante che però si è girato male e ha approfittato della situazione per provocarlo. I compagni hanno provato a separare entrambi prima che la situazione precipitasse. Ferdinand ha twittato sull’accaduto ridimensionando il caso: “Finisco la mia sessione di ginnastica e poi ritorno su questa farsa Sterling-Gomez!”. Per poi aggiungere attraverso il proprio profilo Facebook che Southgate avrebbe dovuto gestire la questione all’interno del gruppo, evitando che la lite finisse sotto i riflettori.

GENERAZIONE D’ORO – Eppure a queste cose i Tre Leoni dovrebbero essere abituati. La rivalità tra club ha sempre fatto parte dei rapporti tra i calciatori inglesi. E lo scorso anno Ferdinand aveva rivelato come erano andate le cose ai suoi tempi. Secondo l’ex United la “generazione d’oro” non ha vinto niente per colpa della rivalità che c’era tra le stelle dei club: dai ‘Red Devils’ Wayne Rooney e Paul Scholes, ai ‘Blues’ Frank Lampard e John Terry fino al ‘Red’ Steven Gerrard. Tanti campioni che tutti insieme non sono mai andati oltre i quarti di finale nei tornei più importanti. Il Mirror ha riportato le dichiarazioni di Ferdinand: “La rivalità tra i club ha ucciso l’Inghilterra e la generazione d’oro. Un anno combattevamo col Liverpool, l’anno dopo col Chelsea. Non mi confidavo con Gerrard e Carragher oppure con Lampard e Terry, temevo che avrebbero potuto riportare qualcosa e usarlo contro di noi”. Ferdinand non riusciva a pensare a nient’altro che alla sua squadra: “Non mi rendevo conto che stavo facendo del male alla mia Nazionale, ma ero troppo ossessionato dallo United”. Le stelle inglesi di Liverpool e City faranno la stessa fine?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy