Fenomeno Haaland, il DS del Borussia rivela: “Ho passato la vigilia di Natale con Raiola pur di acquistarlo”

Fenomeno Haaland, il DS del Borussia rivela: “Ho passato la vigilia di Natale con Raiola pur di acquistarlo”

Il Borussia Dortmund vola e lo fa trascinato dal nuovo fenomeno del calcio mondiale Erling Braut Haaland. Il direttore sportivo giallonero Michael Zorc ha rivelato alcuni retroscena legati all’operazione che ha portato l’attaccante norvegese in Bundesliga…

di Redazione Il Posticipo

I tifosi gialloneri non dimenticheranno mai quella data: 29 dicembre 2019, il giorno in Erling Braut Haaland ha detto ‘sì’ al Borussia Dortmund. Da allora ad oggi è passato poco più di un mesetto: poco tempo in fondo, ma sufficiente per conquistare il suo nuovo pubblico. Haaland ha lasciato il Salisburgo per 20 milioni di euro, tutto sommato pochi considerando il talento e soprattutto il potenziale del 19enne norvegese adocchiato anche dagli altri top-club europei. L’attaccante ha lasciato addetti ai lavori e tifosi senza parole avendo realizzato 7 reti in appena 136′ di campionato, più una in coppa, subentrando spesso dalla panchina. Davvero un grande inizio in Germania che ha reso felici davvero tante persone.

LA MIGLIORE OFFERTA – Il direttore sportivo Michael Zorc è entusiasta per il colpo messo a segno dal suo club come rivelato ai microfoni di Sport Bild: “È stata una delle trattative più difficili di sempre per me. Altri club molto importanti erano disposti a grandi sforzi pur di prenderlo. Noi gli abbiamo offerto il miglior pacchetto possibile per la sua crescita”. E le prime prestazioni del norvegese con la maglia giallonera sulle spalle confermano tutto questo. In pochi si aspettavano che Haaland potesse essere così devastante dopo poche settimane nel suo nuovo club.

NATALE CON RAIOLA – Il d.s. giallonero ha svelato un retroscena della trattativa: “Abbiamo lavorato anche a Natale per prendere Erling. Alle quattro del pomeriggio della vigilia ero al telefono col suo agente Mino Raiola. Quando riesci a convincere un giocatore della sua classe sei contento come un bambino. Abbiamo preso ciò che ci mancava”. Il Dortmund si è giocato la”carta social” per spingere il ragazzo ad accettare: “Il comparto comunicazione del nostro club ha creato un video emozionale della Südtribüne per convincerlo. Pare che gli sia piaciuto”. Il muro giallonero ha fatto breccia nel cuore del norvegese pronto a diventare presto uno dei calciatori più forti del mondo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy