Felipe, una quarantena disegnando… Topolino. “Ora però voglio Champions e Mondiali”

Il centrale dell’Atletico Madrid ha sfruttato il periodo di isolamento per dedicarsi ai suoi hobby: disegnare cartoni animati.

di Redazione Il Posticipo

Felipe Augusto Monteiro , centrale dell’Atlético de Madrid si è ambientato subito a Madrid e al calcio spagnolo. La pausa, come tutti, lo ha penalizzato, ma, come riportato dal Mundo Deportivo, gli è servita per dedicarsi ad attività extra calcistiche. Felipe ha affinato… la matita nel disegnare cartoni animati.

TOPOLINO – Una passione che proviene da lontano: “La mia passione deriva da quando ero un bambino.Poi intorno ai 14 anni ho capito che aveva un po ‘di talento. Da lì, ho iniziato a disegnare ed è diventata un’abitudine. Ho comprato un quaderno, un foglio di solfito e ho copiato tutto ciò che ho visto nei libri. In quarantena, ho praticamente passato il tempo a disegnare”. Il soggetto preferito. Topolino. “Ha delle caratteristiche molto semplici da riprodurre. Cerco però sempre di migliorare e attraverso i tutorial su internet ho iniziato a disegnare prima i miei genitori e dopo gli amici. E adesso anche all’Atletico mi chiedono dei disegni”.

CALCIO – Dal foglio bianco al rettangolo verde: adesso è tempo di tornare dai ritratti agli schemi.”Ho la fortuna di avere due grandi allenatori nel club e nella nazionale. Simeone, nonostante sia ancora agli inizi, mi ha migliorato molto. Ti fa lavorare parecchio, è tecnico un po ‘più impegnativo rispetto a Tite con cui parli un po’ di più e… urla un po’ di meno.  Simeone è diverso anche nel modo in cui ti sprona. Adesso comunque devo solo pensare a migliorare il più possibile”. E poi disegnare nuovi confini. “Tutti i giocatori sognano di vincere una Champions League e una Coppa del Mondo . Ho già da tempo in mente il raggiungimento di questi due obiettivi e so quanto sia difficile riuscirci, ma sono anche consapevole che con sacrificio e lavoro tutto è possibile”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy