Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Federico Higuain e il Besiktas: “Che errore andarci, una volta hanno portato una capra nello spogliatoio e…”

Federico Higuain e il Besiktas: “Che errore andarci, una volta hanno portato una capra nello spogliatoio e…” - immagine 1

Federico Higuain, fratello del Pipita, ha giocato per un breve periodo in Turchia. Un qualcosa che lui stesso ritiene un errore. Anche perchè ha raccontato un aneddoto molto macabro...sulla decapitazione di una capra nello spogliatoio.

Redazione Il Posticipo

Il calciomercato è vissuto in maniera abbastanza controversa dagli spettatori, figuriamoci dai calciatori. Che a volte possono finire in campionati strani o in luoghi che non hanno nulla a che fare con la propria cultura. Il che crea delle storie che possono tranquillamente tendere all assurdo. È il caso di una esperienza molto particolare vissuta da Federico Higuain, che quando parla del suo passaggio al Besiktas nel 2007 lo fa con dovizia di particolari. Forse...anche troppa!

UN ERRORE - Il fratello maggiore di Gonzalo ha raccontato tempo fa in un'intervista su Radio Ataque Futbolero in Argentina la sua esperienza traumatica in Turchia. L'ex centrocampista, che si è da poco ritirato dopo aver giocato l'ultima annata in carriera nell'Inter Miami con il Pipita, nella stagione 2007/2008 ha lasciato il River Plate per giocare nel Besiktas. Le aspettative erano abbastanza alte ma il giocatore non ha convinto il club: nove presenze, zero reti. Forse, il calciatore non ha reso perché lì non si trovava affatto bene. "Andare a giocare in Turchia è stato uno degli errori che ho fatto nella mia carriera". In effetti, proprio dal punto di vista culturale, il salto dall'Argentina alla Turchia è piuttosto difficile da fare, visto che si tratta di due paesi davvero molto diversi. Ma a testimonianza di ciò, Federico Higuain racconta un aneddoto di qualcosa di davvero macabro avvenuto nello spogliatoio dei bianconeri turchi.

CAPRA E SANGUE - E l'aneddoto dell'ex giocatore del Besiktas riguarda una... capra. "In Turchia, hanno portato una capra nello spogliatoio, le hanno tagliato la testa davanti a me e si sono dipinti la fronte con il sangue. Lo hanno fatto anche con me”. Una scena che forse ha contribuito non poco, assieme allo scarso feeling con la squadra e con il campionato turco, alla decisione di lasciare la squadra bianconera dopo appena quattro mesi, per trasferirsi in Messico a giocare con il Club America. Ma perché il macabro rito? Higuain non lo spiega, ma forse il tutto è avvenuto nel giorno della festa del sacrificio, in cui si offre proprio una capra. Non che saperlo avrebbe reso la cosa meno traumatica per il fratello del Pipita!