Favre: “Il rigore si poteva dare. Parlerò del mio futuro fra qualche settimana”

Il tecnico del Borussia Dormtund potrebbe rischiare il posto. In Germania ritengono che il suo tempo sia finito.

di Redazione Il Posticipo

Lucien Favre in discussione. Secondo il kicker il Klassiker potrebbe costare tantissimo all’allenatore del Dortmund che ha bruciato, in casa, la possibilità di avvicinare il Bayern. Anzi il gol di Kimmich ha messo una pietra sopra al campionato. Sette punti in sei partite da recuperare sono un Everest. E a questo punto, nonostante un contratto in scadenza il prossimo anno, il quotidiano tedesco si sbilancia nel non concedere molte possibilità di permanenza al tecnico. Le sue parole, riportare dallo stesso Kicker, del resto, sono significative.

DUBBI – Restano i dubbi sul rigore, ma anche sulle scelte. Emre Can e Sancho, per esempio, partiti dalla panchina. “Quel fallo di mano di Boateng avrebbe potuto essere rigore. Emre si è allenato poco in settimana mentre con Sancho bisogna stare attenti. Non possiamo permetterci una ricaduta dell’infortunio. Abbiamo comunque disputato una buona prestazione, anche se ci è mancata un po’ di precisione nei passaggi. Ho visto poche accelerazioni e movimento senza palla. Adesso vincere il titolo è diventato davvero complicato”.

ADDIO – La sensazione è che il campionato sia finito. E anche il suo tempo al Dortmund. Favre resta sereno. “Parlerò tra qualche settimana del mio futuro. So cosa scrivono i giornali. Dobbiamo ancora provare a vincere, anche se è complicato. I nostri avversari dovrebbero inciampare in tre partite su sei”. Esercizio di ottimismo esagerato, considerata la solidità di questo Bayern. “Adesso è tutto nelle mani dei bavaresi, sono padroni del loro destino. Noi non abbiamo giocato male ma a volte le partite sono decise da giocate individuali. Kimmich si è inventato un qualcosa di fantastico. Senza quel gol avremmo parlato di ottima prestazione anche se ci è mancato l’ultimo e anche il penultimo passaggio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy