Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Fausto Pari: “Scalvini associato a City e Atletico? Prematuro, vuole restare a Bergamo e crescere”

Fausto Pari: “Scalvini associato a City e Atletico? Prematuro, vuole restare a Bergamo e crescere” - immagine 1
L'agente di Scalvini ritiene che sia troppo presto parlare di estero.

Redazione Il Posticipo

Fausto Pari blinda Scalvini all'Atalanta. L'agente della TMP Soccer che cura gli interessi del giovane difensore della Dea esclude che il ragazzo possa scegliere l'estero lasciando Zingonia. Le sue parole sono riprese da TMW.

PRESTO

Pari garantisce sulla permanenza del centrale difensivo che si sta specializzando anche da centrocampista. "Si parla di un ragazzo che non ha ancora compiuto 19 anni. Ha bisogno e voglia di crescere. In questo periodo sta anche apprendendo il ruolo di centrocampista. Si è messo a disposizione del tecnico, vuole migliorare e accumulare esperienza anche facendone di nuove. Questo è il momento di acquisire conoscenze, non è il momento di fare pressioni. Il futuro si deciderà nella massima serenità, credo che qualsiasi discorso legato all'estero sia davvero prematuro. Scalvini deve essere lasciato tranquillo. Dal canto suo, deve impegnarsi e dare il massimo in qualunque posizione sia schierato".

PROSPETTIVE

Difensore ma anche centrocampista. Oltre al nerazzurro, gli si potrebbero schiudere anche le porte dell'azzurro.  "Scalvini nasce come difensore, l'ha anche ammesso ma mi sembra abbia anche le potenzialità per giocare a centrocampo. Del resto, se riesce a reggere il confronto con un calciatore come Milinkovic Savic, significa che ha una struttura importante. L'allenatore che lo ha sottomano tutti i giorni saprà sicuramente come schierarlo in modo che renda al meglio. Per quanto riguarda la nazionale, aspettiamo con curiosità le convocazioni. In ogni caso già l'Under 21 è un bel riconoscimento per un calciatore della sua età".

Fausto Pari: “Scalvini associato a City e Atletico? Prematuro, vuole restare a Bergamo e crescere” - immagine 1

ATALANTA

Giocare con l'Atalanta può aiutarlo parecchio. Fra l'altro la Dea, in un campionato dal calendario così compresso e senza avere le coppe potrà recitare un ruolo importante. Non essere impegnata in Europa può rivelarsi un piccolo vantaggio per una squadra che ha un parco giocatori più ampio rispetto alla scorsa stagione. Per ambire a qualcosa di importante deve mantenere questo passo, ma mi appare evidente che possa recitare una parte importante sino alla fine del campionato insieme a quelle 7-8 squadre che giocano per l'Europa".