Fati, Valverde preoccupato: “La convocazione di Ansu sarebbe un contrattempo”

Il tecnico del Barcellona, che deve ancora ritrovare un Messi al 100%, parla della possibile convocazione di Ansu. Un’eventualità che priverebbe i Campioni di Spagna del loro talentino per sette partite in un periodo molto denso di impegni.

di Redazione Il Posticipo

Giù le mani da Ansu, o quasi. Valverde, in conferenza stampa prima della sfida con il Granada, come riportato da AS, appare preoccupato in vista della possibile convocazione di Ansu Fati per i prossimi mondiali Under 17. Una decisione che, se presa, priverebbe il Barcellona del proprio goiellino per le prossime sette partite. In un periodo così denso di impegni, tanto basta e avanza per agitare i sonni di Valverde.

CONVOCAZIONE – La situazione è nota: il ragazzo prodigio del Barcellona è in piena età (deve compiere 17 anni il prossimo ottobre) per la convocazione per il Mondiale Sub-17 in Brasile. Qualora il ragazzo, che ha ottenuto la cittadinanza spagnola, fosse convocato, Valverde lo perderebbe per qualche tempo. E non sembra prenderla benissimo: “Aspetteremo i convocati, ma perderlo sarebbe un contrattempo per noi, perché è un giocatore che ci sta dando delle cose. In questo momento, se non ci fosse in questo tratto di partite, sarebbe stata un problema”.

CONSIGLI – Le parole del tecnico, secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo, avrebbero generato diverse discussioni. A tal punto da rendere lecito il dubbio: Valverde potrebbe consigliare al suo calciatore di non rispondere alle convocazioni. Il tecnico, in questo senso, è abbastanza chiaro. “Non credo che mi chieda consigli e non mi piace darne. Ognuno deve prendere le proprie decisioni”.

DEMBELÉ –  Del resto, si può giocare a calcio a anche senza Ansu. La rosa del Barcellona è ricca di “petali” in grado di non far rimpiangere il talento del ragazzo. Fra questi, c’è, anzi, ci sarebbe, Dembelè che sembra ormai ulteriormente fuori dai radar dopo l’esplosione di Fati, complice l’infortunio. Valverde è abbastanza criptico sull’argomento. “C’è competizione nella squadra e non solo perché c’è Ansu. Vedremo chi ci potrà essere più utile nel trovare un assetto più equilibrato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy