Fase a eliminazione, nessuno come CR7: segna più di Leo e di Müller…messi assieme!

Fase a eliminazione, nessuno come CR7: segna più di Leo e di Müller…messi assieme!

CR7, con il gol segnato all’Ajax, ha confermato di essere il miglior marcatore delle fasi a eliminazione diretta della Champions League: neanche sommando le reti di secondo e terzo classificato si raggiungono le sue cifre.

di Redazione Il Posticipo

Di buoni giocatori ce ne sono tanti ma il campione si vede quando in campo è determinante. Il campione indiscutibile è quel giocatore che dà il 100% nelle partite ‘ordinarie’, ma che, durante le partite più importanti, riesce a rendere al 120/130%. Uno di questi è Cristiano Ronaldo. A parlare sono le statistiche: CR7 è sempre devastante, ma con il gol segnato all’Amsterdam ArenA, ha confermato di essere di gran lunga il miglior marcatore delle fasi a eliminazione diretta della Champions League. E… neanche sommando le reti di secondo e terzo classificato si possono raggiungere le sue cifre.

DAI QUARTI – I numeri sono davvero incontrovertibili. Se si contano i gol segnati da Cristiano Ronaldo dai quarti di finale in poi di tutte le edizioni della Champions League in cui ha giocato (vincendone 5), ci si rende conto di un qualcosa di impressionante: tra quarti di finale, semifinali e finali, il portoghese ha messo a segno 41 reti. In questa classifica, lo seguono il solito Messi con 16 realizzazioni, Inzaghi, Raul e Shevchenko con 13. Del resto, l’attaccante nato a Madeira si è conquistato il titolo di capocannoniere della Champions League per ben 7 edizioni. Qualcosa vorrà pur dire.

IN TUTTO? – Certo, il gol contro l’Ajax è arrivato ai quarti di finale e, tra l’altro, ma… ci sono anche gli ottavi! Considerando l’intera fase a eliminazione diretta delle edizioni della massima competizione europea alle quali ha preso parte, i numeri salgono vertiginosamente. 64 reti. Sessantaquattro. Come di consueto, segue Messi a quota 42 e poi spunta Thomas Müller a 21. Ecco, nemmeno sommando le realizzazioni dell’argentino e del tedesco, si otterrebbe il numero che conferisce a CR7 l’ennesimo record di questa competizione. Del resto la Juve lo ha preso per questo. Lo ha cercato per fare il salto di qualità e lui si sta dimostrando una vera e propria garanzia da questo punto di vista.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy