Fascia unica per i capitani, l’amarezza del Papu: “I giocatori contano sempre meno”

Nella Serie A 2018/19, seguendo l’esempio della Premier League, spazio alla fascia unica per i capitani. Addio dunque alla possibilità di personalizzarla, una scelta che fa discutere. E a farsi portavoce di questo seppur relativo disagio non può essere che Papu Gomez.

di Redazione Il Posticipo

Regolamentazione o forse omologazione? Si può chiamare in entrambe le maniere, ma il risultato è lo stesso. Nella Serie A 2018/19, seguendo l’esempio della Premier League, spazio alla fascia unica per i capitani, fornita direttamente dalla Lega Serie A. Bianca, con la scritta CAPITANO in blu (stesso colore per i bordi) ed il nuovo logo del massimo campionato. Non certo un capolavoro di fantasia, ma soprattutto una fascia uguale per tutti. Addio alla possibilità di personalizzarla fino a renderla icona, come negli anni hanno fatto Baggio (celebre la sua fascia buddhista) o Totti (con tanto di gladiatore), ma anche alla possibilità di fasce celebrative o commemorative in occasioni speciali.

fascia capitano

RE DELLE FASCE – Una scelta che certamente non renderà felici i capitani. E a farsi portavoce di questo seppur relativo disagio non può essere che il leader dell’Atalanta, Alejandro “Papu” Gomez. L’argentino ha ottime credenziali per parlare dell’argomento, dato che negli ultimi anni è stato il re assoluto delle fasce fantasia. Da Holly&Benji alla festa della mamma, passando per Peppa Pig e per il ricordo di Davide Astori. Ogni domenica sul braccio dell’atalantino sono comparse immagini sempre e nuove e fantasiose, mai banali e soprattutto mai volgari o offensive. Un piccolo rito, che ha reso il Papu ancor più celebre, ma che ora non potrà più essere osservato. E la reazione di Gomez è arrivata attraverso i social network.

DISPIACERE – Riproponendo un collage di alcune delle fasce indossate nel corso degli anni, il Papu ha annunciato la novità ai suoi follower su Instagram, con un pizzico di comprensibile amarezza. Oggi sono molto dispiaciuto perché ho ricevuto il comunicato della Lega Serie A dove spiegano che da quest’anno nessun giocatore potrà più personalizzare le PROPRIE fasce. Due anni fa, quando nessuno aveva mai fatto caso alle fasce, ho avuto questa bellissima idea di creare disegni che mi rappresentano come CAPITANO, ogni partita una diversa e sempre senza mancare di rispetto, ma purtroppo nel calcio di oggi, i giocatori contano sempre di meno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy