Falcinelli, fra errori e riscatto meglio tardi che mai: primo gol (nei gironi) in Europa League

Il ragazzo trova una piccola gioia in EL dopo l’amarezza in Champions

di Redazione Il Posticipo

Diego Falcinelli, meglio tardi che mai. L’ex attaccante del Perugia è andato in gol per la prima volta in Europa League nel 5-1 che ha permesso alla Stella Rossa di avere facilmente la meglio sullo Slovan Liberec. Il ragazzo coglie dunque finalmente la sua prima gioia a 29 anni e 125 giorni, riscattando un inizio di stagione piuttosto complicato con la maglia del club di Belgrado. Anche se quella segnata contro gli sloveni non è esattamente la prima rete internazionale.

ERRORE –  L’esperienza oltre l’Adriatico non era iniziata nel migliore dei modi per Falcinelli. Presentato con un video divenuto immediatamente virale, complice l’ispirazione alla celeberrima serie Netflix la Casa di Carta, l’attaccante  ha fallito il primo colpo. Errore pesantissimo dal dischetto, in occasione della sfida che valeva il terzo turno preliminare in Champions. Un rigore sbagliato e pagato con l’eliminazione. Il calcio, però, offre sempre la possibilità di un riscatto.

ARMENIA – La prima rete internazionale, arriva nei preliminari di Europa League. In occasione della sfida giocata in casa dell’Ararat, in Armenia, Falcinelli ha trovato il tempo e il modo di riscattarsi segnando la rete decisiva per il 2-1 che ha permesso il passaggio del turno e schiuso la porta per la qualificazione alla fase a gironi. Una rete che sommata alle altre, ha permesso al ragazzo di farsi prontamente perdonare. Prese le misure agli avversari e al campionato, infatti, l’attaccante umbro ha iniziato a timbrare il cartellino con una certa regolarità. Quattro reti in sei partite in campionato, e adesso la prima gioia in Europa. L’importante è non arrendersi, dote che non fa certo difetto all’attaccante italiano, protagonista di una carriera di… rincorsa che sta comunque regalando discrete soddisfazioni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy