Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Fabinho ha rifiutato la Juventus…per colpa di Klopp: “Dopo averlo incontrato, ha voluto solo il Liverpool”

Fabinho ha rifiutato la Juventus…per colpa di Klopp: “Dopo averlo incontrato, ha voluto solo il Liverpool”

Nonostante qualche problema al suo arrivo il brasiliano si è pian piano adattato al piano tattico di Klopp ed è diventato fondamentale per i Reds. Ma le cose potevano andare diversamente per lui e per qualche altra squadra.

Redazione Il Posticipo

La vita è fatta di scelte e bisogna saperne affrontare le conseguenze. A volte sono disastrose, altre, come nel caso di Fabinho, decisamente positive. Il versatile calciatore brasiliano (centrocampista, ma anche terzino) è volato a Liverpool nel 2018 e c'è da giurare che non si sia assolutamente pentito di averlo fatto. Nonostante qualche problema al suo arrivo, quando sembrava un oggetto misterioso, si è pian piano adattato al piano tattico di Klopp ed è diventato fondamentale per i Reds che hanno sollevato la sesta Champions League del club e che dopo trent'anni hanno finalmente potuto portare ad Anfield il trofeo della Premier. Ma le cose potevano andare diversamente per lui e per qualche altra squadra.

PRETENDENTI - Come ha spiegato qualche tempo fa suo cognato Ricardo Assis in un'intervista al Telegraph, nell'estate 2018 c'era davvero la fila fuori dalla porta del brasiliano, che tanto bene aveva fatto con il Monaco. E tra le pretendenti c'erano i club più importanti d'Europa, compresi i più acerrimi rivali del Liverpool. "Il Paris Saint-Germain, il Manchester United, il Manchester City e la Juventus hanno parlato con il suo agente, ma alla fine è stato il Liverpool a fare lo sforzo maggiore per acquistarlo". Non certo squadre qualsiasi, che si rifiutano facilmente quando vengono a bussare. Eppure nessuna delle altre big...aveva un asso nella manica di nome Klopp.

 (Photo by Peter Powell - Pool/Getty Images)

INCONTRO - "Klopp gli ha mostrato alcuni video del Liverpool, spiegandogli perchè lo voleva nella sua squadra". E in effetti il tedesco lo ha reso una pedina inamovibile dei suoi Reds. Eppure all'inizio della sua esperienza a Liverpool, il brasiliano non giocava mai, al punto da non aver ancora esordito in Premier a metà ottobre. Tutto calcolato e già previsto dallo stesso Klopp. "Ha messo subito in chiaro le cose, gli ha detto che non poteva aspettarsi di entrare subito nella formazione titolare". Un'onestà che alla fine ha pagato eccome: "Dopo averlo incontrato, Fabinho ha voluto solo il Liverpool". Con buona pace di chi voleva acquistarlo e ora se lo trova contro, in Inghilterra o in Europa...