FA Cup, dalla favola all’incubo: club espulso per una multa da 10 sterline

Schierare un calciatore squalificato porta (quasi) inevitabilmente alla sconfitta a tavolino. E il Litherland REMYCA è costretto ad abbandonare il torneo più antico del mondo…perchè un suo calciatore non ha pagato una sanzione da una decina di euro!

di Redazione Il Posticipo

Schierare un calciatore squalificato porta (quasi) inevitabilmente alla sconfitta a tavolino. Lo dimostra il caso Cheryshev, ma anche quello più recente di Sanchez nella Copa Libertadores. E, in caso di match di coppa, costa anche l’eliminazione, come avvenuto proprio al Real Madrid per aver fatto giocare il russo in Copa del Rey. Del resto, sta alle società verificare se tutti i propri calciatori possono prendere parte al prossimo match e il Litherland REMYCA non lo ha fatto. Risultato, come riporta il Mundo Deportivo, il piccolo club di Liverpool è stato escluso dalla FA Cup e il suo posto è andato al Charnock Richard, la squadra sconfitta nel turno precedente.

MULTA NON PAGATA – Fin qui, tutto normale. Ma è il motivo della squalifica di Warren Jevons, il calciatore incriminato, a far davvero sorridere. Una multa da dieci sterline, una sanzione amministrativa non pagata dal calciatore e che risalirebbe al periodo in cui il giocatore del Litherland era tesserato per un altro club. Una squalifica di cui nè il calciatore nè la squadra attuale erano a conoscenza, in quanto comunicata dal Knowsley North, l’ex club di Jevons, successivamente alla partita di FA Cup. Il Knowsley ha ammesso il proprio errore ma, spettando agli interessati l’obbligo di sapere se si è schierabili o no, la commissione della Football Association ha comunque escluso il Litherland dalla competizione. Un brutto colpo per il torneo, che da sempre rappresenta la possibilità per le piccole squadre di vivere un sogno e incontrare avversari molto più blasonati.

PERDITE ECONOMICHE – Una decisione, quella dell’esclusione, che il club, che milita nella North West Counties Football League, la nona serie del calcio inglese, ha preso più o meno con filosofia per quel che riguarda la questione sportiva, ma segnalando come per un importo così insignificante le casse societarie perderanno molti più soldi. Nel comunicato ufficiale, riportato dal Liverpool Echo, viene sottolineato che “è un colpo molto pesante con molte implicazioni, tra cui problemi finanziari a causa della perdita dei premi già maturati, di quelli possibili e degli incassi al botteghino non realizzati”. Una cifra che il Mundo Deportivo stima intorno ai quattromila euro. Cifre che per il Litherland possono trasformare questa edizione della FA Cup da una possibile favola in un incubo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy