Evra: “Ricomincio da zero. Studio da allenatore e scrivo libri per bambini”

Il calciatore, che ha annunciato il suo ritiro a luglio dello scorso anno si è messo sui libri. E non contento, anche a inventare storie per bambini. 

di Redazione Il Posticipo

Evra vuole diventare allenatore e scrittore. Il calciatore, che ha annunciato il suo ritiro a luglio dello scorso anno si è messo sui libri. E non contento, anche a inventare storie per bambini.  Le sue parole sono state riprese dal sito ufficiale del Manchester United.

ALLENARE – L’ex terzino sinistro non si pone limiti. “Nella mia vita non ho mai messo degli obiettivi perché se poi non li raggiungi rimani deluso. Vivo nel presente. Se pensi al futuro, vivrai con l’ansia. E se vivi al passato, vivrai con rimpianto. Non è assolutamente detto che se hai avuto una grande carriera sarai anche un buon allenatore.Quindi non dirò neanche che squadra voglio allenare. Accetterò cosa mi riserverà il destino. Se vuoi  diventare un grande manager, devi ricominciare da capo. Quindi partirò da zero, dimenticando il giocatore che ero”

LIBRO – Oltre allo studio Evra si è dato anche alla scrittura per bambini. In mente, tante storie divertenti. “So già che adoro lavorare con i bambini, c’è uno scambio di idee che non potresti avere con nessuno e ti immergi in un mondo e in un ruolo assolutamente diverso”. Escluse autobiografie e polemiche.  “A volte le persone scrivono libri e parlano male di qualcuno. Se avessi avuto bisogno di dire qualcosa ad una persona, lo avrei fatto nel periodo in cui giocavo. Non ora, quando è finito tutto. Non sono quel tipo di persona. Spero che questo libro sia nelle scuole, per motivare i bambini a credere nei loro sogni. Voglio insegnargli a sperare che, indipendentemente da cosa vuoi, puoi ottenere molto. È come un libro motivazionale. Ci saranno alcuni capitoli dedicati anche momenti più difficili della mia infanzia, alcune cose che non ho mai detto. Sarà un grande libro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy