Evra e Liam Gallagher, nemici…amici: “Per poco non faccio a botte con un giocatore dello United perchè volevo mettere Wonderwall negli spogliatoi…”

La giornata nerissima del Manchester United ha lasciato segni indelebili nella tifoseria dei Red Devils. Evra ha parlato di necessità di prendere a schiaffi alcuni degli uomini di Solskjaer e le sue dichiarazioni hanno attirato l’attenzione di Liam Gallagher, tifosissimo del City. Ma il francese…ha risposto per le rime.

di Redazione Il Posticipo

La giornata nerissima del Manchester United ha lasciato segni indelebili nella tifoseria dei Red Devils e i commenti dei tanti ex calciatori del club che fanno gli opinionisti sulle televisioni inglesi non aiutano certo a diminuire l’arrabbiatura. Il più critico è stato certamente Patrice Evra, che senza mezzi termini ha parlato di necessità di prendere a schiaffi alcuni degli uomini di Solskjaer, sottolineando come le prestazioni, in particolare quelle del reparto difensivo, siano lontane anni luce da un livello accettabile. Il che, neanche a dirlo, ha trovato l’appoggio di moltissimi tifosi dello United e anche di qualcuno dei cugini del City.

COMMENTO – E non di un tifoso qualsiasi, considerando che a sottolineare le parole di Evra è stato Liam Gallagher. L’ex cantante degli Oasis non era stato felicissimo del pareggio dei suoi di fronte al Leeds di Marcelo Bielsa, ma vista la giornataccia dei…vicini di casa l’1-1 di Elland Road deve essere sembrato una vittoria. E quindi è arrivato il commento via Twitter alle parole del francese su Sky Sports: “Evra, dai, su, lo sai…”. Quello che dovrebbe sapere l’ex juventino è che (almeno secondo Liam Gallagher) la squadra migliore di Manchester è quella guidata da Guardiola. Ma anche in una giornata così nefasta per i Red Devils, Evra non abbandona la barca.

RISPOSTA – Anzi, risponde per le rime. “Mai, il Manchester City non vincerà mai la Champions League”. Tra i due però non c’è assolutamente astio, visto che Evra racconta anche di essere un fan degli Oasis. Ma soprattutto che  per poco questo suo apprezzamento per la band inglese non lo costringe…a uno scontro fisico negli spogliatoi di Old Trafford. “Rispetto tantissimo la tua musica, una volta per poco non faccio a botte con un giocatore dello United perchè volevo mettere Wonderwall prima della partita”. Considerando quanto i Gallagher siano associati al City, facile immaginare che qualcuno non l’abbia presa per nulla bene…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy