Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Everton, esonerato Lampard: fatale la sconfitta con il West Ham

Everton, esonerato Lampard: fatale la sconfitta con il West Ham - immagine 1
Il tecnico sollevato dall'incarico. Squadra in piena zona retrocessione.

Redazione Il Posticipo

La notizia era nell'aria ed è diventata ufficiale. Come riportato dal Liverpool Echo, Frank Lampard non è più l'allenatore dell'Everton. Il tecnico è stato esonerato dopo la sconfitta contro il West Ham che ha lasciato in eredità il penultimo posto in classifica.

DECISIONE

—  

Il consiglio di amministrazione dell'Everton, secondo quanto riportato oltremanica, aveva deciso di dare l'ultima opportunità all'ormai ex allenatore proprio a Londra, dove l'intero CDA ha anche assistito dal vivo alla sfida culminata con l'ennesima sconfitta di una squadra ormai incapace di trovare i tre punti dallo scorso ottobre. Curiosamente, quella giocata sul campo del West Ham è stata la prima e anche l'ultima partita di Lampard vissuta "live" dall'azionista di maggioranza Farhad Moshiri.

KO

—  

Difficile, dopo il ko con gli hammers, immaginare qualcosa di diverso. Dopo la pausa mondiale l'Everton è apparso in caduta libera, attutita solo dal pareggio contro il City. Poi ha perso (malissimo) contro il Brighton. Ko che si unisce alle sconfitte contro Wolverhampton, Southampton e West Ham. Una spirale negativa che ha trascinato Lampard in una posizione oggettivamente indifendibile. 15 punti in 20 partite di campionato e una sola vittoria nelle ultime 14 giornate, caratterizzate fra l'altro da 11 sconfitte. Score che non gli ha lasciato scampo.

GESTIONE

—  

Un esonero figlio, oltre che dei scarsi risultati ottenuti, anche di una crisi gestionale che ha scatenato la reazione della tifoseria. In riva al Merseyside non vi erano aspettative altissime, ma neanche l'idea di doversi confrontare, per il secondo anno consecutivo, con la lotta per non retrocedere. Lampard era finito nell'occhio del ciclone mediatico da tempo e la sua posizione si era fatta molto critica dalla sconfitta contro il Brighton. Ed è poi precipitata nelle tre settimane successive quando la squadra non ha mostrato progressi né dal punto di vista del gioco né dell'impegno. A parziale discolpa del tecnico, annunciato lo scorso anno come il salvatore della patria, un club che non è riuscito a trovare una soluzione adeguata alle difficoltà tecniche palesatesi anche nella scorsa stagione, quando nel suo primo semestre da dicembre a giugno Lampard è riuscito a salvare l'Everton dalla retrocessione soffrendo tantissimo e centrando l'obiettivo solo al fotofinish.