Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Everton, Ancelotti ci ride su : “Tre punti meritati. Festeggiamenti? Se corro, sono morto”

(Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

Giornata da incorniciare per i Toffees sul campo del Watford: gli uomini di Carlo Ancelotti sotto 2-0 hanno rimontato 2-3 e si sono aggiudicati tre punti fondamentale per la corsa alla zona Europa. Nel post-partita il manager si è complimentato...

Redazione Il Posticipo

Carlo Ancelotti ha ribaltato sia il Watford che... l'Everton. La squadra  scala la classifca e sogna la zona Europa League. In questo weekend Theo Walcott e compagni hanno fatto una grande impresa, confermando di essere una squadra tosta che non si arrende mai, esattamente come la vuole Ancelotti ritornato in Inghilterra con l'obiettivo di stupire.

MERITATO - Ancelotti ha parlato nel post-partita del Vicarage Road dove i suoi uomini hanno ottenuto una gran bella vittoria: le sue dichiarazioni sono riprese dal Liverpool Echo. "Il calcio è imprevedibile. Stavamo cercando di tornare a casa con un pareggio perché eravamo in dieci, ma abbiamo fatto un fantastico contropiede. Non meritavamo di pareggiare nel primo tempo,  ma non ho dimenticato quello che è successo la scorsa settimana contro il Newcastle, quando siamo passati dal 2-0 al 2-2 e abbiamo lasciato due punti per strada. Nella ripresa invece siamo stati bravi, giocare in dieci è stato difficile. Meritavamo di vincere oggi, questo è un risultato molto importante per noi".

PRONTI E FELICI - L'Everton ha già ribaltato dallo 0-2 al 3-2 contro il Watford nel novembre 2017: in quel caso i Toffees avevano giocato in casa. Una rimonta del genere fuori casa non arrivava invece dal settembre 2015 quando è stata disputata West Bromwich Albion-Everton, decisivo all'epoca Romelu Lukaku. Ancelotti sa che i suoi giocatori hanno compiuto un'impresa: "Avevamo pianificato la partita in un certo modo, ma nel calcio a volte le cose vanno diversamente e bisogna farsi trovare pronti". Dopo il fischio finale è cominciata la festa dell'Everton, i giornalisti hanno chiesto ad Ancelotti se si fosse lasciato andare insieme al suo staff per festeggiare: "Se corro, sono morto" ha risposto l'ex allenatore del Napoli. Carletto ha strappato a tutti un bel sorriso dopo aver strappato tanti applausi.