Il Posticipo
I migliori video scelti dal nostro canale

calcio

Europei femminili, una finale per due: Carter e Berger, compagne nella vita ma avversarie a Wembley

Europei femminili, una finale per due: Carter e Berger, compagne nella vita ma avversarie a Wembley - immagine 1
Una difensore dell'Inghilterra, l'altra portiere di riserva della Germania, Jess Carter e Ann-Katrin Berger sul campo di Wembley vivranno certamente la giornata più strana della loro relazione sentimentale...

Francesco Cavallini

Un'altra finale degli Europei a Wembley con l'Inghilterra protagonista, nella speranza per i padroni di casa...che non finisca come nel 2021. Le Leonesse, tra le grandi favorite del torneo femminile, sono arrivate all'ultimo atto dove affronteranno un avversario non da poco, la Germania, che vuole tornare sul trono continentale dopo aver mancato l'appuntamento con la vittoria nel 2017 dopo sei trionfi consecutivi. Le storie molto particolari sono tante, come quella di Alexandra Popp, il bomber tedesco che studia per diventare custode allo zoo, oppure quella di Kateryna Monzul, l'arbitro ucraino della partita, costretta a lasciare il suo paese allo scoppio del conflitto con la Russia. Ma forse nessuno si aspettava che ad affrontarsi...ci sarebbe stata una vera coppia.

Amore sbocciato tra Birmingham e Londra

Una difensore dell'Inghilterra, l'altra portiere di riserva della Germania, Jess Carter e Ann-Katrin Berger vivranno certamente la giornata più strana della loro relazione. Già, perchè come racconta il DailyMail, le due calciatrici fanno coppia fissa da alcuni anni. Galeotto fu il Birmingham City, il club in cui si sono incontrate prima di trasferirsi entrambe al Chelsea. Berger era una promessa del calcio teutonico, che ha esordito giovanissima in Champions League, e in Inghilterra ha subito stretto un'amicizia con Carter, che nel corso del tempo si è trasformata in qualcosa di più. E ora le due, la cui idea delle domeniche passate assieme prevede solitamente scampagnate e feste con gli amici, si ritrova contro nella finalissima degli Europei.

Coppia contro

E a differenza di quando vestono la maglia del Chelsea, stavolta non potranno vincere (o perdere) entrambe. Al fischio finale della signora Monzul, una sarà inevitabilmente euforica, mentre l'altra andrà consolata. Una situazione perlomeno particolare, che comunque non è assolutamente segreta. Entrambe, soprattutto Carter, attivissima sui social network, non hanno mai nascosto nè il proprio orientamento sessuale nè la propria relazione, il che trasforma il match di Wembley nella prima volta in cui una coppia ufficiale si sfida per vincere un trofeo. L'importante è che alla fine della partita non ci sia troppo di cui discutere una volta tornate a casa. Perchè se tutte le coppie del mondo sono in grado di litigare per un cucchiaino poggiato nel posto sbagliato, figurarsi se si parla di un Europeo!